Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Traffico e viabilità

Trasporti eccezionali

Cosa

Prima di effettuare un trasporto eccezionale è necessario ottenere la prescritta autorizzazione da richiedersi all'Ente competente.

Il Codice della Strada e il Regolamento disciplinano il contenuto dell'autorizzazione per quanto riguarda tipi, durata, rinnovo, revoca, sospensione. A seconda del numero di viaggi autorizzati si possono avere autorizzazioni periodiche, multiple, singole.

L'Autorità competente al rilascio dell'autorizzazione è diversa a seconda del tipo di strada da percorrere.

  • Per strade statali (esterne a centri abitati con popolazione superiore a 10.000 abitanti) ed autostrade libere è competente la direzione compartimentale l'ANAS.
  • Per le strade militari è competente il comando militare di zona.
  • Per le autostrade gestite da società concessionarie (Soc. Autostrade ecc.) la domanda deve essere inoltrata alla Direzione di Tronco competente per il luogo di partenza.
  • Per tutte le altre strade (provinciali e comunali) è competente la Regione che con un'apposita legge regionale può trasferire la competenza alla Provincia o al Comune.
    Per la Regione Lombardia la legge regionale è la n° 34/95 che delega le Province, le quali autorizzano dopo l'acquisizione a mezzo fax del parere di competenza dei Comuni interessati dal trasporto.

Quindi al Comune il trasportatore non deve inoltrare nessuna domanda. La domanda va inoltrata all’Ufficio Provinciale trasporti eccezionali competente per territorio, quello cioè da cui parte il carico.

La Polizia Locale del nostro Comune, secondo la normativa vigente, effettua, a seconda delle esigenze e della richieste, esclusivamente la scorta per la sicurezza della circolazione.

Come

Per aiutarvi qui di seguito trovate una guida alla presentazione della domanda.

Il contenuto generale della domanda prevede:

  • dati costruttivi del veicolo (marca, modello, targa, telaio, massa complessiva e per assi, dimensioni ecc.)
  • dati necessari alla individuazione del richiedente e della sua dotazione di mezzi tecnici eventualmente necessari per effettuare il trasporto
  • schema grafico longitudinale, trasversale e planimetrico, riportante la configurazione esatta del veicolo o complesso veicolare (compresi anche gli eventuali veicoli di riserva) con le sue dimensioni e masse nella configurazione prevista di massimo carico e la distribuzione del carico sugli assi sia a vuoto che a pieno carico ecc.
  • nelle autorizzazioni singole o multiple lo schema è più dettagliato e deve contenere una raffigurazione della forma dell'oggetto trasportato
  • nelle autorizzazioni periodiche è sufficiente la raffigurazione di massimo ingombro del carico
  • elenco delle strade o dei tronchi di strade interessate al transito
  • numero dei viaggi, la presunta data di effettuazione o il periodo di tempo per cui si chiede l'autorizzazione
  • descrizione del carico (compresa la natura del materiale con cui è realizzato e del suo eventuale imballaggio)
  • dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante della società o impresa di trasporto o del proprietario del veicolo, di essere in regola con le autorizzazioni richieste per l'esercizio dell'attività di trasporto in conto terzi
  • dichiarazione in cui il titolare s'impegna a rispettare tutte le prescrizioni imposte sotto pena di decadenza dell'autorizzazione.

Deve essere allegata la seguente documentazione:

  • fotocopia autentica della carta di circolazione integrata, se necessario, da un documento della casa costruttrice o della MCTC (Motorizzazione civile) dal quale risultino i carichi massimi per asse e l'abinabilità della motrice col rimorchio o col semirimorchio
  • la ricevuta attestante il pagamento delle spese per l'istruzione della pratica, degli oneri vari per sopralluoghi, accertamenti ecc.
  • la ricevuta attestante il pagamento dell'indennizzo per la maggiore usura della strada
  • su richiesta specifica polizza fidejussoria o assicurativa a garanzia di eventuali danni
  • copia autentica della licenza in conto proprio o dell'autorizzazione per trasporto in conto terzi
  • copia della richiesta di commissione della ditta per conto della quale è effettuato il trasporto.

Sulla base della tipologia dell'autorizzazione o degli oggetti trasportati il contenuto generale deve essere così integrato:

  • per i trasporti e i veicoli eccezionali per massa nello schema grafico devono essere indicate la pressione di gonfiaggio degli pneumatici e il baricentro del carico complessivo
  • per i trasporti e i veicoli eccezionali per dimensioni deve essere allegata una dichiarazione sulla percorribilità di tutto l'itinerario
  • per le autorizzazioni di tipo periodico deve essere allegata una dichiarazione di rispetto dei limiti di massa di cui all'art. 62 Codice della Strada una dichiarazione che attesti il rispetto in qualunque condizione di carico delle condizioni di cui all'art. 16 del Codice della Strada per la circolazione senza scorta
  • per i trasporti eccedenti in altezza bisogna anche allegare una dichiarazione che attesta l’avvenuta verifica che sull'intero percorso non esistono linee elettriche che determinino un franco inferiore a 40 cm e opere d'arte con franco inferiore a 20 cm rispetto all'intradosso.

Quando

E' necessario richiedere l'autorizzazione almeno 15 giorni prima della data di decorrenza dell'autorizzazione.

Quanto costa

La domanda deve avere 2 marche da bollo in corso di validità.

Normativa di riferimento

La disciplina dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizioni di eccezionalità trova sistemazione nell’art. 10 del Codice della Strada e negli art. 9-20 del suo Regolamento.

Trasporti eccezionali si trova in:

STAMPA

immagine di un camion

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su