Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

09. La città si mobilita - The Township Rallies Round

Le iniziative del 2012 da gennaio a marzo

Logo de Il Maglio
Le serate del ristorante Il Maglio allo Spazio MIL
anno 2012

Continuano anche per tutto il 2012 le proposte culturali e ricreative del ristorante Il Maglio, ricavato dal recupero degli ex magazzini ricambi della Breda all’interno dello Spazio MIL. Sempre attenta e variegata la scelta offerta al pubblico: musica live, esibizioni, mostre, i tradizionali appuntamenti con il Tango argentino, lo Swing,il Boogie e il Jazz. E ancora... serate gastronomiche a tema con le gustose proposte della chef Cristina Chiusano e le pièce di teatro-cucina Cena con delitto, dove i commensali diventano investigatori per smascherare il colpevole. La novità di quest’anno è “Pending Lips”: 10 serate di contest musicale, un importante evento di aggregazione giovanile e un'occasione per i nuovi gruppi emergenti di confrontarsi e farsi conoscere dal pubblico.


Immagine di Giuseppe Carrà

La città in lutto per la morte di Giuseppe Carrà
2 gennaio 2012

Grande il cordoglio in città per la morte, a 82 anni, di Giuseppe Carrà, sindaco di Sesto San Giovanni dal 1962 al 1970. Carrà, nato a Voghera nel 1926 si trasferì a Sesto nel 1937 dove si è sempre distinto per il suo impegno politico e civile diventando uno dei più importanti protagonisti della vita cittadina. Lavorò alla Breda dove fu comandante partigiano e fece parte del comitato segreto d’agitazione che organizzò lo sciopero del marzo 1944. Nel dopoguerra fu per tre volte consigliere comunale, poi assessore nella giunta guidata da Abramo Oldrini e sindaco. Fu anche segretario della  FIOM provinciale, parlamentare della Repubblica e presidente della Polisportiva GEAS. Tutta la città si è raccolta attorno a lui mercoledì 4 gennaio alle ore 15 per un ultimo saluto a una persona capace e generosa, dalla grande umanità.


Logo dell’iniziativa

“Vado al MIL ’12” allo Spazio MIL
13 gennaio - 20 maggio 2012

La sesta stagione teatrale allo Spazio MIL segue il lungo filo della contemporaneità e del teatro del tempo presente, proponendo una serie di appuntamenti dedicati sia ad attività performativa, sia ad attività di formazione. Una ulteriore conferma della vocazione di un luogo dedicato alla nuova creatività. Gli spettacoli proposti hanno rappresentano un articolato spaccato della nuova drammaturgia con un’attenzione particolare all’altra metà della scena con la presenza di interpreti e temi rivolti al mondo femminile.
Uno dei momenti più significativi dell’attività allo Spazio MIL è il progetto PUL, che dopo il primo triennio con protagoniste le compagnie Band a Part, Baby Gang e Sanpapiè, ha proseguito quest’anno la sua vocazione per la nuova creatività in residenza. Attraverso un concorso di idee sono state scelte le compagnie (rigorosamente under 30) che animeranno lo Spazio MIL per i tre mesi autunnali delle stagioni 2012, 2013, 2014. Le compagnie scelte avranno a disposizione 20 minuti per spiegare e dimostrare la loro poetica. Al termine della vetrina sarà scelta la compagnia o il gruppo di compagnie che saranno i protagonisti della seconda edizione del Progetto PUL a partire da ottobre 2012.
Il programma

  • dal 13 al 15 gennaio
    Metafisica dell’amore, Compagnia Le Brugole
  • dal 27 al 29 gennaio
    Erodiàs, Teatro La Mandrugada 
  • 10-11 febbraio
    Malamore-Esercizi di resistenza al dolore, TIEFFE Teatro
  • dal 24 al 26 febbraio
    La misteriosa scomparsa di W, TIEFFE Teatro
  • dal 16 al 18 marzo
    W L’Italia … Noi non sapevamo, F.I.L.M.A.S.Formazione per l’Interazione dei Linguaggi della Musica, Arte e Spettacolo
  • dal 30 marzo al 1 aprile
    Jack - La Storia di Jack Manosola e altri blues, Tieffe Teatro
  • dal 19 al 21 aprile
    Autobiografie di ignoti, Compagnia Le Belle Bandiere
  • dal 18 al 20 maggio
    Vetrina progetto Pul 2012/2014, 10 progetti per nuove creatività in residenza allo Spazio MIL.
    Incontri, scontri e confronti alla ricerca di nuove idee per il teatro.

Vai al sito di Tieffe Teatro 


logo dell’evento

“Pending Lips” contest musicale per band emergenti al ristorante Il Maglio
23 gennaio - 18 maggio 2012

W Bluesh, Wet Floor, Tutte Le Direzioni, GDC Trio e Disco Noir, questi i nomi delle cinque migliori band che hanno vinto la sfida di “Pending Lips”, il contest musicale durante il quale 18 gruppi si sono sfidati a colpi di musica dal 23 gennaio al 18 marzo sul palco del ristorante Il Maglio. I vincitori, scelti da una giuria tecnica e dalle votazioni del pubblico, hanno avuto poi l’opportunità di aprire il concerto live di artisti già affermati nella scena indipendente italiana, durante ulteriori cinque serate proposte dal 23 marzo al 18 maggio.
L’evento ha costituito una grande occasione di coinvolgimento giovanile e confronto tra le migliori promesse musicali. L’organizzazione è stata promossa da ARCI La Quercia di Cinisello Balsamo in collaborazione con il comune di Sesto San Giovanni e il ristorante il Maglio, con l’intento di promuovere e valorizzare i migliori gruppi emergenti. Particolarmente calda la serata del 13 febbraio con le ragazze del basket femminile Bracco Geas come ospiti speciali, che con il loro entusiasmo hanno saputo infiammare i cuori dei giovani sfidanti.
La massiccia partecipazione di giovani durante tutte le serate ha decretato il successo della manifestazione confermando, ancora una volta, il bisogno di progetti che incentivino la creatività e l’aggregazione giovanile.

Leggi il comunicato stampa
Guarda la conferenza stampa
Vai alla data dell’incontro


Logo Archivio Giovanni Sacchi

Conferenza stampa di presentazione attività 2012 dell’Archivio Giovanni Sacchi allo Spazio MIL
25 gennaio 2012

L’Archivio Giovanni Sacchi, dedicato al famoso modellista per il design, aperto a Spazio MIL nell’ottobre 2009, è un importante luogo di studio e documentazione non solo per gli addetti ai lavori ma anche per scuole, aziende, istituzioni e singoli cittadini che, sempre più numerosi visitano gli spazi che raccolgono, debitamente ordinati, i numerosi materiali provenienti dalla sua bottega: misteriose cassettiere, modelli, prodotti, disegni, fotografie, documenti, macchinari e attrezzature che vengono mostrati durante le aperture con visite guidate.
L’Archivio è aperto dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 e ogni primo sabato del mese dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.
Questo il programma, presentato nella conferenza stampa del 25 gennaio a conclusione del lavoro di riorganizzazione dell’Archivio corrente e della catalogazione di un nuovo fondo curato dal dottor Luca Passerini.

  • febbraio - marzo
    • Presentazione del progetto Metro_Polis: memoria condivisa tra generazioni e narrazioni multimediali.
      Dalla vecchia pellicola dei film di famiglia al video e ai QR Code delle mappe virtuali dell’archeologia industriale. Mostre fotografiche, proiezioni cinematografiche e musica.
    • WAS, Workshop Archivio Sacchi.
      Incontri tenuti da Luciano Molinari, artista e modellista, e Filippo Zagni, modellista per il design e l’architettura. L’iniziativa è rivolta rivolta a un pubblico di studenti e professionisti di settore, ma anche agli interessati ad apprendere l’arte della lavorazione del legno per la creazione di modelli.
  • 22 febbraio
    Conversazioni tra musei
    Dialoghi tra storia e attualità che coinvolgono alcuni dei musei del territorio: Museo Poldi Pezzoli con il Museo Kartell, Archivio Giovanni Sacchi con la Fondazione Magistretti, Museo Martinitt e Stelline con Zucchi Collection.
  • 2 marzo
    Workshop di preparazione al bando Contest_Azione
    Promosso da CS&L Consorzio Sociale, il bando Contest_Azione si inserisce all’interno di una serie di iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica, in particolare le aziende, rispetto all’inserimento nel mondo lavorativo di persone disabili.
  • dal 3 al 14 aprile
    Scusate ma durante il salone del mobile sono alle Maldive - Six For All.
    Il designer Benno Simma esporrà opere ideate attorno alla tematica costruttiva di una serie di oggetti per l’interno, mobili o loro archetipi, composti da soli sei elementi, i quali, reiterandosi in diverse combinazioni a moduli, andranno a formare l’arredamento completo di uno spazio abitativo composto da sgabello, sedia, panca, scaffale, tavolo e letto.
  • dal 17 al 21 aprile
    Non aspettare di diventare vecchio per finire in un Archivio.
    Durante il periodo del Salone del mobile l’Archivio Giovanni Sacchi dà spazio ai designer ospitando alcune realtà del giovane design.
    Per tutta la durata dell’iniziativa il ristorante Il Maglio, sempre all'interno di Spazio MIL e partner dell’iniziativa, offre due menu a prezzo fisso dedicati ai designer e ai visitatori.
  • dal 22 aprile al 13 maggio
    Mostra Officina Tipografica Novepunti (Ot9pt)
    L’evento creato in occasione del Salone del Mobile, ha trovato la sua naturale continuazione all’Archivio Giovanni Sacchi.
  • 24 aprile
    Sesto dice 26x1
    Apertura del nuovo allestimento esterno della locomotiva Breda, del carro lingottiera e del muro che racconta le tappe fondamentali della storia e del lavoro a Sesto.
    "Ci resta il nome" viaggio fotografico tra i luoghi della memoria della seconda guerra mondiale in Italia.
    Durante l’evento il laboratorio tipografico, gestito da Archivio Giovanni Sacchi e Ot9pt, ha stampato in diretta, con caratteri in legno e torchio, il manifesto del 25 aprile.
    Vai alla scheda del carro lingottiera
    Vai alla data dell’incontro
  • dal 5 al 25 maggio
    4 roots
    La street art e il writing urbano in mostra con 40 opere spettacolari di giovani artisti
    Vai alla data dell’incontro
  • dal 25 maggio al 29 giugno
    Mostra Wurmkosfigure
    La mostra è l’esito di un work-in-progress iniziato da Wurmkos nel 2010, di cui è la prosecuzione e la seconda tappa espositiva. Nasce dall’idea dell’autoritratto e della coesistenza, entrambi pensati come liberi da preconcetti e schemi.
  • 4-28 settembre
    Mostra risultato dei nove progetti che hanno partecipato al Workshop Contest_Azione. La fine di un percorso di ricerca e incontro iniziato con un workshop di preparazione lo scorso 2 marzo che ha  costituito la prima tappa per la costruzione di progetti di comunicazione-guerrilla in grado di rompere con i pregiudizi e i luoghi comuni sulle persone disabili.
  • autunno
    Mostra dei progetti Green Design.
  • 13 e 14 ottobre
    Corso di tornitura del legno. Realizzare oggetti con superfici pronte da lucidare a specchio, tagliare angoli precisi, realizzare curve e giunti impeccabili con l’uso delle pialle manuali. Ma anche seghe, truschini, scalpelli, rasiere e altri utensili meno comuni, per ottenere giunti speciali e bordi decorativi. Senza trascurare i segreti dell’affilatura degli utensili e la scelta degli strumenti che non possono mancare in un laboratorio.
  • 20 ottobre
    Workshop "Il colore dei ricordi". Tecniche base di colorazione e restauro delle immagini in bianco e nero.
  • 8-30 novembre
    Appunti in bottega. Mostra, curata da Marta Grau Sanchis, che presenta i risultati di una ricerca intorno ad alcuni progetti, sia di design sia di architettura, accuratamente selezionati tra quelli presenti in Archivio.
  • 21 novembre
    "Nel Progetto". Con il modellista e il designer.
    In occasione della settimana della cultura d’impresa e dopo il successo dell’edizione tenutasi nel febbraio 2012 alla Fondazione Magistretti, all’Archivio Giovanni Sacchi si è tornato a parlare del rapporto, umano e professionale, tra il modellista e il designer all’interno del mondo artistico contemporaneo.

tutto l’anno

  • Progetto De Forma
    Cosa succede se la danza e il design si incontrano? Che relazione c’è tra la danza e un oggetto, tra il corpo e lo spazio? Perché troviamo una sedia più comoda di un’altra?
    Il progetto prevede di unire le competenze e gli interessi del gruppo, composto da esperti di arte contemporanea, di danza e design, musicisti, scenografi e costumisti, operatori nel settore di supporti multimediali. Una specifica attenzione è dedicata ai bambini con un piccolo laboratorio che li introduce nel mondo delle forme attraverso l’ascolto, il movimento e la creatività.
  • Progetto Parliamone
    Incontri tematici con chi si occupa del progetto. Parole, informazioni, dibattiti sono le essenze di Parliamone: design, modelli, progetti, arte, architettura, musica sono i suoi contenuti.

Vai al sito dell’Archivio Sacchi


Immagine del Monumento al Deportato

Itinerari della memoria al Parco Nord Milano
26-29 gennaio 2012

In occasione della Giornata della Memoria il Parco Nord Milano ha proposto un ciclo di visite guidate, differenziate per le scuole e per la cittadinanza, lungo percorso storico ma anche umano in ricordo di uno dei momenti più bui dell’umanità.
In particolare, il 26 e il 27 gennaio a cura delle ragazze in servizio civile del parco, numerose scolaresche  sono state accompagnate alla scoperta dei bunker Breda, utilizzati dagli operai della vicina fabbrica per ripararsi durante i bombardamenti. I ragazzi hanno così avuto modo di rivivere sensazioni e timori dei lavoratori grazie a contributi audio e video forniti da EUMM - Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord. La visita è poi proseguita sino alle rovine dell’ex palazzina Volo dove i giovani sono stati invitati alla riflessione sul rapporto tra storia e natura. A conclusione del tour le classi hanno rivissuto i passi dei deportati di Mauthausen scalando i gradini che, come la tristemente famosa Scala della Morte, portano al Monumento al Deportato in ricordo di tutti i lavoratori delle fabbriche sestesi deportati nei campi di concentramento nazisti.
Le giornate del 28 e 29 gennaio sono state invece dedicate alle visite aperte alla cittadinanza. Il numeroso pubblico ha potuto osservare il rapporto tra natura e storia celato nei resti della vita delle fabbriche disseminati e nascosti all’interno e nel sottosuolo del parco. La collinetta artificiale, l’ex carroponte ora teatrino, l’ex palazzina Volo sono solo alcune delle testimonianze di un passato di lavoro e di eroismo, come dimostrano i 563 nomi incisi sulle lapidi che compongono il Monumento al Deportato.

Vai alla pagina dedicata
Leggi la rievocazione storica sui bunker


Immagine dell’evento

Il giorno della memoria
27 gennaio 2012

Teatro, cinema, incontri, testimonianze per non dimenticare il 27 gennaio 1945. In questo giorno si aprivano i cancelli di Auschwitz e si chiudeva simbolicamente una delle peggiori tragedie che l’umanità si è trovata ad affrontare nella storia contemporanea. Come ogni anno, nell’ambio della settimana di iniziative culturali che si sono sviluppate attorno alla Giornata della Memoria, in ricordo della Shoah e della deportazione nei lager nazisti, la Città di Sesto ha proposto, in collaborazione con diversi soggetti del territorio, un programma di iniziative. Tra queste il 29 gennaio si è ricordato il drammatico evento con la deposizione di una corona commemorativa al monumento alla deportazione al Parco Nord. Il monumento, progettato dagli architetti Lodovico Belgioioso (ex deportato) e dal figlio Alberico Belgioioso, coadiuvati dal maestro d’arte Giuseppe Lanzani, è dedicato a tutti i cittadini arrestati dai nazifascisti e deportati nei lager nazisti che lavoravano nella grandi e piccole fabbriche nell’area industriale di Sesto ed è collocato in cima alla collina formata dalle scorie  delle vecchie acciaierie Breda.

Vai alla data dell’incontro


immagine dell’evento

Progetto “Metro_polis” allo Spazio MIL
24 febbraio-25 marzo 2012

Dal 24 febbraio al 25 marzo a Spazio MIL si è sviluppato il progetto “Metro_polis”, promosso dall’Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord e i cui nodi fondamentali incrociano i temi della candidatura di Sesto per l’UNESCO: memoria ed evoluzione, identità territoriale e valorizzazione del patrimonio immateriale locale. La proposta ha offerto un programma di eventi mirati alla tutela e della promozione delle eredità immateriali del territorio. Un omaggio alla ricchezza e molteplicità espressiva della nostra regione. 
I cittadini hanno partecipato con interesse alle diverse attività proposte

  • le tre mostre: Culture in movimento - La fabbrica nella città, la città nella fabbrica - Gabriele Basilico Sesto Falck
  • le proiezioni di documentari e filmati storici sul Sesto San Giovanni "Pellicole in comune"
  • la mappa interattiva di Sesto San Giovanni "Dalla carta al Web"
  • il progetto audiovisivo dance con perfomance "Shadowplay"
  • la campagna "TuaSESTO": raccolta e digitalizzazione dei video di famiglia riguardanti il territorio di Sesto San Giovanni.

Per tutta la durata dell’iniziativa, Storybus - il pulmino dei racconti urbani, un vero e proprio archivio della memoria su due ruote - ha percorso le vie della città raccogliendo i racconti di sestesi.

Vai alla data dell’incontro


immagine dell’evento

1 marzo 2012
Alstom a porte aperte: lo statore in mostra

Uno statore lungo 9 metri largo 4 e pesante 270 tonnellate, uno dei più grandi mai costruiti in Italia, è nato a Sesto San Giovanni nella grande fabbrica Alstom Power.
Giovedì 1 marzo lo statore su un convoglio speciale lungo 76 metri e dotato di 260 ruote ha iniziato il suo viaggio verso la destinazione finale, la centrale termoelettrica spagnola di Aboño nelle Asturie. Vista la mole dell’impianto, gran parte del lungo percorso (da Cremona a Gijon) avverrà via acqua.
Per l’occasione Alstom ha aperto i suoi cancelli alla cittadinanza che, dalle 14 alle 18, ha potuto ammirare il gigante costruito con mani e tecnologia tutte italiane. L’area industriale di viale Edison, dove agli inizi del ‘900 fu fondata la Ercole Marelli, storica fabbrica che ha radici profonde nel tessuto sociale e produttivo di Sesto, è oggi la sede di Alstom Power Italia. L’azienda, che conta oggi circa 530 dipendenti, è un importante centro di eccellenza per la produzione di statori e soluzioni complete per la produzione di energia.

Leggi il comunicato stampa
Vai alladata dell’incontro


Logo progetto NeT-TOPIC

Gli studenti di Nanterre ospiti a Sesto
16-22 marzo 2012

Gli studenti dell’istituto Julot-Curie di Nanterre, città partner di Sesto del progetto NeT-TOPIC, sono stati ospiti della nostra città per un interessante scambio culturale con l’istituto ICP Falck.
NeT-TOPIC è un progetto europeo che coinvolge nove città periferiche situate all’interno di aree metropolitane di capitali o capoluoghi regionali.
Durante le intense giornate di visita il vicesindaco Demetrio Morabito ha accolto gli studenti illustrando  programmi di sviluppo della città, le trasformazione delle aree ex industriali e gli scenari futuri. Ha parlato del verde, della città pubblica che nascerà intorno ai monumenti archeologici industriali dell’area Falck, delle bonifiche e del polo dell’energia. Mostrando immagini storiche e attuali delle aree Breda e Marelli, Morabito ha ripercorso le tappe dell’evoluzione di Sesto, toccando i momenti in cui le fabbriche erano pienamente attive e la sirena ne scandiva la giornata, fino alla chiusura degli stabilimenti.
Lo scambio culturale tra la nostra e la città francese era iniziato lo scorso novembre, quando una ventina di studenti dell’istituto Falck a indirizzo turistico sono stati in Francia per visitare Nanterre e Parigi, approfondendo le proprie conoscenze sia linguistiche sia culturali del territorio visitato.
NeT-TOPIC, quindi, procede: lo scorso gennaio i tecnici dell’Amministrazione comunale hanno approfondito con il Ministero le linee guida del prossimo bando europeo URBACT per proseguire l’esperienza e creare le occasioni per finanziare il piano di azione locale redatto con NeT-TOPIC.  


immagine del Carroponte

Il Carroponte Meraviglia italiana
19 marzo 2012

Ancora un importante riconoscimento per il Carroponte di via Granelli, dopo la Targa MEI ricevuta due anni fa a Faenza come migliore arena estiva, la struttura è ora stata scelta dal Forum nazionale dei giovani per l’inserimento nel registro delle Meraviglie italiane. Scopo del prestigioso premio, patrocinato dalla Camera dei Deputati e dai Ministeri delle Attività culturali, della Gioventù e del Turismo, è quello di selezionare siti paesaggistici, culturali e storici che costruiranno un itinerario turistico di 1000 meraviglie italiane. L’imponente struttura, che serviva per movimentare i rottami metallici della ex Breda, è diventata oggi una suggestiva area ricreativa attrezzata e un laboratorio d’eccellenza per la sperimentazione di nuovi modelli di produzione musicale e culturale.

Leggi il comunicato stampa
Vai allo sportello dedicato
Vai al sito


Logo aree Falck

Città della Salute: Sesto San Giovanni entra ufficialmente in gara
22 marzo 2012

A seguito della decisione del Collegio di vigilanza dell’accordo di programma della Città della Salute che ha revocato il precedente accordo sull’ubicazione a Vialba di un nuovo polo sanitario, Sesto San Giovanni è ufficialmente in gara per ospitare la Città della Salute, per la quale era stata avanzata la candidatura il 21 febbraio scorso.
Entro il 20 aprile la commissione dovrà effettuare le valutazioni sulle due proposte attualmente in gara: la caserma Perrucchetti di Milano e l’area ex Falck di Sesto. Nel caso in cui la proposta di Sesto San Giovanni venisse accolta, le nuove strutture ospedaliere e di ricerca che ospiteranno l’Istituto nazionale dei Tumori e l’Istituto nazionale neurologico Besta, verranno progettate e realizzate con fondi messi a disposizione dalla Regione Lombardia.
“Questa decisione - ha dichiarato il sindaco di Sesto Giorgio Oldrini - è per noi soddisfacente per due motivi: esplicita l’indicazione di individuare l’ubicazione della Città della salute all’interno dell’area metropolitana, includendo quindi ufficialmente la nostra città, e invita la nostra amministrazione al gruppo di analisi sulle proposte in campo. Sappiamo che la gara con Milano sarà leale ma durissima, ma siamo certi di avere in mano ottime carte da giocare e che tecnicamente la nostra proposta non è seconda a nessuno”.

Leggi il comunicato stampa


logo aree ex Falck

Aree Falck: l’iter di approvazione
24 marzo-2 maggio 2012

Le fasi dell’iter di approvazione del PII Falck.

  • Dopo la conclusione delle procedure di Autorizzazione commerciale e di Valutazione di impatto ambientale, dal 24 marzo al 7 aprile è stato possibile presentare le osservazioni.
    L’avviso di pubblicazione e tutta la documentazione sono scaricabili sul portale del cittadino.
  • Il 19 aprile la Giunta regionale della Lombardia ha deliberato l’avvio dell’accordo di programma col Comune di Sesto per il piano integrato di intervento sulle aree ex Falck. Si tratta di uno dei passaggi burocratici più importanti dell’iter burocratico per la riconversione delle ex acciaierie, il più grande progetto di riqualificazione d’Europa.
  • 30 aprile la Giunta comunale, dopo l’analisi delle 24 osservazioni presentate e il voto sulle controdeduzioni degli uffici tecnici, ha approvato definitivamente il PII redatto dallo studio dell’architetto Renzo Piano relativo alla riconversione delle aree ex Falck.
    Leggi il comunicato stampa
  • 2 maggio durante la conferenza stampa sono stati illustrati nel dettaglio il risultato dell’esame delle osservazioni e i prossimi passaggi formali.
    Guarda la conferenza stampa
  • 2 maggio firmato in Regione Lombardia l’Accordo di Programma tra il Comune di Sesto, la Regione Lombardia e Sesto Immobiliare per risolvere congiuntamente alcuni dei problemi affrontati dal Piano Integrato di Intervento sulle aree Falck.
    Leggi il comunicato stampa

Leggi la documentazione

Le iniziative del 2012 da gennaio a marzo si trova in:

STAMPA

copertina della rassegna eventii luoghi di Sesto dove si organizzano iniziative

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su