Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

09. La città si mobilita - The Township Rallies Round

Le iniziative del 2010 in ottobre

logo di Afol

Corsi di cucina ad AFOL di viale Italia 548 allo spazio MAGE
Ottobre 2010

Gli spazi del MAGE sono diventati un punto di riferimento anche per gli amanti della buona tavola! A ottobre, infatti, si sono riaperte le iscrizioni ai corsi di cucina organizzati da AFOL - l’Agenzia per la formazione, l’orientamento e il lavoro Nord Milano - che nei propri spazi, una volta sede dei magazzini generali Falck Concordia Sud, propone un’ampia scelta di corsi in grado di soddisfare gli interessi sia dei principianti e degli appassionati che desiderano conoscere il mondo della buona tavola e impararne le basi e i fondamenti, sia degli operatori del settore che possono così affinare le tecniche dell’arte della tavola e del ricevere.

Vai alla data dell’incontro


logo di Net-TOPIC

3° seminario tematico del progetto NeT-TOPIC dal titolo “Enhancing new forms of urban and metropolitan governance”, Nanterre (Francia)
1-2 ottobre 2010

Il progetto NET-Topic del quale fanno parte le amministrazioni comunali di L’Hospitalet de Llobregat e Barakaldo (Spagna), Nanterre (Francia), Sesto San Giovanni (Italia) Salford (Inghilterra), Kladno (Repubblica Ceca), Sacele (Romania), Haidari (Grecia), Lepaja (Lettonia) e Siemianowice Slaskie (Polonia), finanziato al 70% dalla Comunità europea, è nato con l’obiettivo di rafforzare la rete di comuni europei e di stimolare il confronto tra le varie realtà per migliorare l’efficacia del lavoro locale intorno ai temi dello sviluppo urbano. In questo ambito l’1 e 2 di ottobre la città di Nanterre, nell’area metropolitana di Parigi, ha ospitato il 3° seminario tematico del progetto NeT-TOPIC dal titolo “Enhancing new forms of urban and metropolitan governance”, nell’ambito del programma europeo URBACT II per lo sviluppo urbano sostenibile. Nelle due giornate di lavoro, alle quali hanno partecipato esperti scientifici internazionali, si è discusso delle forme emergenti di governance metropolitana in Europa, in particolare delle esperienze di governance che le città periferiche vivono nei confronti dei capoluoghi metropolitani. I rappresentanti delle città partner della rete hanno fatto il punto sullo stato di avanzamento dei rispettivi Piani di Azione Locale (LAP), redatti in collaborazione con i Gruppi di Supporto Locale (LSG), hanno presentando le proprie esperienze, condiviso riflessioni e conclusioni sul tema del seminario giungendo alla stesura del documento finale della rete NeT-TOPIC “Guidelines and recommendations”. Gli esiti di queste giornate di riflessione sono stati estesamente raccolti nella terza pubblicazione tematica della rete.

Vai allo sportello dedicato


logo Carroponte

"Adunata deliziosa", festa di chiusura della stagione estiva del Carroponte
2 ottobre 2010

Una chiassosa e festosa carovana di musicisti, artisti di strada, teatranti, ciclisti e tantissimi giovani si è ritrovata sabato 2 ottobre al Rondò di Sesto per la grande adunata organizzata da ARCI in occasione della chiusura della stagione estiva “Carroponte 2010”. L’allegro corteo si è poi spostato al Carroponte dove ha dato vita a una kermesse di musica, balli, animazioni, mercatino biologico, cibi prelibati e momenti di confronto. Il grande successo di “Carroponte 2010” è stato premiato con targa MEI come il migliore club live italiano dell’anno. In solo quattro mesi di programmazione ha contato più di centomila presenze e ha offerto 76 serate di musica dal vivo, 60 dj set, e 120 concerti. Questo risultato ha rappresentato il coronamento di un progetto collettivo: un grande laboratorio nel quale sperimentare, oltre alla proposta musicale, nuovi modelli di produzione culturale e dove riscoprire e rivendicare le radici dell’associazionismo e il piacere di una socialità libera dagli imperativi economici dominanti.

Leggi il comunicato stampa
Vai alla data dell’incontro


immagine portineria Breda

“Die Grünen, conversazioni intorno al paesaggio. Noi siamo le Piante” alla portineria ex Breda
8 ottobre 2010

L’ex portineria Breda di via Granelli si è trasformata in serra vivaio della creatività! Venerdì 8 ottobre ha accolto due innovative iniziative che hanno l’obiettivo di provocare e stimolare una riflessione su diverse concezioni di paesaggio. Si è trattato del secondo incontro del progetto "Die Grünen, conversazioni intorno al paesaggio. Noi siamo le Piante" e dell’installazione del Malerbario. Gli eventi sono stati curati da Atelier delle Verdure e da Ettore Favini, vincitori nel 2009 dell’"Invito alla Creatività ex Breda Greenhouse" promosso dalle associazioni culturali Cantieri Isola, Precare.it e da Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo in collaborazione con il Comune di Sesto. Il tutto fa parte del progetto pilota del programma di ricerca "Azione tempo riuso", unico nel suo genere in Italia, nato con l’obiettivo di sottrarre il patrimonio edilizio dismesso ad atti di vandalismo e deperimento, migliorare la qualità ambientale del territorio, ispirare e attrarre economie informali e attività artistico-culturali, creando nuovi servizi auto-organizzati per i quartieri e la città. "Die Grünen - Noi siamo le Piante" è stato un coinvolgente incontro aperto sul tema del paesaggio come luogo fisico e mentale all’interno del quale sono state proposte conversazioni e azioni produttive per scoprire condizioni e forme del vivente e della massa inerte. Ai partecipanti sono state fornite varie tipologie di mezzi di scrittura e un luogo di discussione e sperimentazione in cui hanno prodotto, in tempo reale, un libro sul nuovo paesaggio condiviso. All’interno dello spazio di lavoro è stato realizzato il Malerbario, un’installazione di landart a cura di Atelier delle Verdure e Michele Osnaghi. Scopo del Malerbario è monitorare quei luoghi della città che le specie vegetali spontanee, considerate solitamente malerbe, erbacce e infestanti, hanno colonizzato. Il progetto prevede la raccolta delle erbe reperite sul posto e la successiva costruzione di un orto botanico in cui esse vengono esposte e catalogate insieme alla mappatura dei luoghi in cui sono cresciute. Nell’occasione specifica si è avviata la prima fase del lavoro: un viaggio per esplorare le memorie industriali di Sesto San Giovanni attraverso la ricognizione e la catalogazione delle specie infestanti rinvenute, nell’ottica di scoprire il territorio attraverso le piante che lo hanno colonizzato.


immagine dell’evento

“Turisti a Sesto”. Tre giornate per scoprire i luoghi della città
8-9-20 ottobre 2010

A grande richiesta è stata riproposta, dopo un anno di pausa, l’iniziativa “Turisti a Sesto” che, in tre giorni, ha offerto quattro visite guidate gratuite in bus ai luoghi storici di Sesto San Giovanni di ieri e di oggi. Già nei primi giorni di prenotazione l’Assessorato alla Cultura, che ha organizzato l’evento con il contributo economico della Fondazione Cariplo, ha esaurito i posti disponibili. I primi 210 iscritti hanno potuto partecipare ai tour che hanno toccato, con itinerari diversi, i luoghi più rappresentativi della città:

  • la secentesca Villa Torretta, nel secolo scorso adibita ad abitazione di operai della Breda
  • la bottiglieria Vetrobalsamo nei vecchi capannoni Breda
  • la centrale di cogenerazione Edison ex Falck
  • la nuovissima Galleria Campari nello storico edificio liberty dello stabilimento Campari, inserito nel progetto edilizio di Mario Botta 
  • Il Parco archeologico industriale ex-Breda con la locomotiva Breda 830, il maglio da 15 tonnellate, la grande foto aerea di Sesto San Giovanni, lo Spazio MIL e l’Archivio del modellista industriale Giovanni Sacchi.

Leggi il comunicato stampa
Vai alla data dell’incontro


 immagine forno T3 ex Falck
Premio RotarArch 2010 "Riprogettare l’archeologia". Una tesi di laurea sulle aree Falck in mostra alla Triennale di Milano
14-17 ottobre 2010

Dal 14 al 17 ottobre il salone d’onore della Triennale ha ospitato la mostra dei progetti di architettura iscritti al premio RotarArch 2010 "Riprogettare l’archeologia", organizzato dal Rotaract Club Milano al fine di sottolineare il ruolo sociale dell’architettura e offrire uno spazio di visibilità ai giovani talenti italiani e stranieri. All’interno della prestigiosa manifestazione è stata esposta anche la tesi di laurea “Concerto di luoghi. Un progetto per le aree ex-Falck di Sesto San Giovanni”, di Laura Prada, studentessa del Politecnico di Milano. Il progetto, che tra l’altro prevede la  trasformazione del vecchio forno T3 delle acciaierie Falck in un museo di arte contemporanea, ha ottenuto la votazione di 110 e lode e la menzione per la partecipazione al Premio Mantero. Questo riconoscimento è stato accolto con grande soddisfazione dall’amministrazione comunale di Sesto San Giovanni, attivamente impegnata nel recupero delle aree ex industriali assegnando un nuovo ruolo a luoghi e opere che altrimenti sarebbero destinate al degrado.
Il Sindaco Giorgio Oldrini ha dichiarato: "Diffondere il tema dell’archeologia industriale e sensibilizzare chi ci sta intorno, è il compito che portiamo avanti con tante iniziative che registrano grande partecipazione e interesse, come il recente convegno internazionale sulla candidatura di Sesto all’UNESCO e le visite guidate nei luoghi storici della città.”

Leggi il comunicato stampa
Vai alla data dell’incontro


logo Parco Media Valle del Lambro

"Abbiamo un parco in comune". Gli Stati Generali del Parco della Media Valle del Lambro in sala consiliare
20 e 23 ottobre 2010

Dopo la conferenza stampa di presentazione, tenutasi in sala Giunta il 6 ottobre e trasmessa in diretta dal Portale del Cittadino, la sala consiliare del palazzo comunale ha ospitato gli Stati Generali del Parco della Media Valle del Lambro. Due giorni di intense discussioni e di confronto sul bilancio dei primi cinque anni di progettazione, strutturazione e gestione del Parco, sul suo futuro e sul ruolo strategico che quest’area verde può svolgere nello sviluppo ambientale e territoriale della città metropolitana.  Agli Stati Generali hanno partecipato i principali attori istituzionali coinvolti in prima persona nella realizzazione del progetto: la Regione Lombardia, le Provincie di Milano e di Monza e Brianza e i Comuni di Brugherio, Cologno Monzese, Sesto San Giovanni, Milano e Monza, e altri significativi  attori territoriali: i quattro parchi tra Milano la Brianza Valle Lambro, Nord Milano, Balossa e Grugnotorto Villoresi), le associazioni ambientaliste (Legambiente, Lipu, Italia Nostra) e Milano Metropoli, l’Agenzia per lo sviluppo sostenibile dell’area metropolitana milanese.
Il Parco Media valle Lambro è un parco locale di interesse sovracomunale (PLIS) di circa 300 ettari che si sviluppa lungo il corso del fiume Lambro, tra i Comuni di Brugherio, Cologno Monzese e Sesto San Giovanni e rappresenta una naturale cerniera strategica tra il centro di Milano e quello di Monza. I 40 ettari già fruibili del Parco, che entro pochi anni diventeranno 70, sono già facilmente e velocemente raggiungibili con i mezzi pubblici o attraverso le piste ciclabili esistenti e i canali Villoresi e Martesana. Quest’area, situata in un territorio complesso, sfruttato e modificato da una storia industriale invasiva rappresenta un vero e proprio progetto sociale: il riscatto di un territorio negato per lunghi decenni alle persone e che ora viene restituito alla comunità rinato. Un’oasi dove i cumuli di scorie delle acciaierie Falck sono state trasformate in suggestive colline verdi che comunque testimoniano le modifiche del paesaggio prodotte dall’attività industriale.

Guarda il video della conferenza stampa
Vai alla data dell’incontro


logo Archivio Sacchi

L’Archivio Giovanni Sacchi ha compiuto un anno!
23 ottobre 2010

A un anno dall’apertura, l’Archivio Giovanni Sacchi ha festeggiato il proprio compleanno ampliando gli orari di apertura. Da novembre Archivio è aperto anche al mattino, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13, mentre dal lunedì al venerdì l’apertura pomeridiana sarà dalle 14 alle 18. Novità anche per il primo sabato del mese: oltre al consueto orario, dalle 10 alle 13, le visite sono ora possibili anche al pomeriggio, dalle 14 alle 18. L’attesa decisone è arrivata a seguito di numerosissime richieste da parte di studenti, ricercatori e comuni cittadini e a causa del dal rilevante numero dei visitatori registrato: 1300 presenze ad un anno dall’inaugurazione.

Vai alla scheda dedicata


immagine Comune di Langenstein

Sesto San Giovanni incontra Langenstein (Austria)
24-25 ottobre 2010

Una calorosa accoglienza è stata riservata alla delegazione di cittadini e amministratori della città austriaca di Langenstein che il 24 e 25 ottobre sono stati ospiti di Sesto San Giovanni.
Langenstain è il luogo dove è sito il memoriale del campo di concentramento di Gusen dove furono deportati molti degli operai sestesi che avevano partecipato agli scioperi del marzo 1944 e che in questo campo subirono una atroce fine. Le nostre due città dal 1999 sono legate da un patto di amicizia nato dalla volontà delle due amministrazioni di rivisitare la tragedia della deportazione e di valorizzarne la memoria storica.
Oltre all’incontro ufficiale con l’Amministrazione Comunale, alla deposizione di una corona al monumento dei caduti per la Resistenza e alla visita di alcuni luoghi rappresentavi della città tra cui villa Mylius, lo spazio MIL, il Carroponte, la delegazione ha avuto modo di incontrare il mondo della cooperazione sestese, i rappresentanti della sezione locale dell’ANED e l’associazione Ventimila leghe, che da anni organizza il tradizionale viaggio di pellegrinaggio ai campi di concentramento in Austria. Durante la visita alla scuola di meccanica e cucina AFOL, ospitata nelle ex strutture della Falck - un pregevole esempio di recupero e riuso dell’ex patrimonio industriale, la delegazione ha espresso il proprio interesse solidarietà e adesione per la candidatura della nostra città a patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Leggi il comunicato stampa

Le iniziative del 2010 in ottobre si trova in:

STAMPA

copertina della rassegna eventii luoghi di Sesto dove si organizzano iniziative

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su