Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

09. La cittŕ si mobilita - The Township Rallies Round

Le iniziative del 2007 da gennaio a marzo

immagine dell’evento

Antonella Ruggiero e Moni Ovadia celebrano il Giorno della Memoria
8 gennaio 2007

Sono stati Antonella Ruggiero e Moni Ovadia ad aprire e chiudere idealmente gli appuntamenti organizzati per celebrare la “Giornata della memoria” in ricordo della deportazione nei campi di concentramento nazisti.
“Ricordare e capire gli orrori della guerra e della persecuzione – hanno ricordato il Sindaco Giorgio Oldrini e l’Assessore alla cultura Monica Chittò – è il modo migliore per evitare di commetterli di nuovo in futuro”.
Sesto San Giovanni è una città che ha vissuto duramente sulla propria pelle, con circa 600 deportati, il dramma della deportazione (principalmente per motivi politici) durante l’ultima guerra mondiale. Il ricordo di questa tragedia è ancora molto vivo, ed è testimoniato dalle numerose lapidi poste nelle piazze, sulle case e nei vecchi insediamenti industriali.

Vai alla data dell’incontro
Vai alla rassegna eventi


immagine dell’evento

Dibattito sui crimini di guerra, a cura della Fondazione ISEC
16 gennaio 2007

I crimini del colonialismo e della politica di occupazione italiana durante la seconda guerra mondiale, il salvataggio dei presunti criminali di guerra e le vicende dell’"armadio della vergogna": un dibattito sul mito del bravo italiano tra repressione del ribellismo e guerra ai civili nei territori occupati. Sono intervenuti Luigi Borgomaneri, Costantino Di Sante, Luigi Ganapini e Renato Sarti.

Vai alla data dell’incontro


immagine dell’evento

"La Costituzione – bene comune"
Presentazione del libro del XIX concorso "Sesto e i suoi studenti"
16 gennaio 2007

Il concorso “Sesto e i suoi studenti” è promosso annualmente nelle scuole cittadine dalle Associazioni Partigiane e d’Arma della Città, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, per ricordare e rafforzare le basi storiche e ideali della Repubblica. I ragazzi sono chiamati a esprimersi sul tema prescelto, che in questo caso era “La nascita della Repubblica e l’Assemblea Costituente”.

Leggi il comunicato stampa

 Presentation of the book “Constitution: common good” at the Contest entitled “Sesto and its students”
16th January 2007

Every year the municipality of Sesto organizes a student contest on the topic “Sesto and its students”. The theme for 2005/2006, which involved the students of primary and secondary schools was “The birth of the Republic and the Constituent Assembly”. The best compositions have been collected in a book entitled “The Constitution: a common good”, which will be presented at the end of the awarding ceremony. The 19th Contest is supported by the Italian Association which represents the partisan forces for the Resistence Movement during the 2nd World War and the armed forces. This year the schools of Cologno Monzese also participate in the Competition. The awarding ceremony will be held at the Conference Hall of the municipality of Sesto on Friday 26th January at 17:00  (Piazza della Resistenza)
Chairman: Annunziata Cesani who represents the Committee for Promotion
Participations: Giorgio Oldrini, Mayor of Sesto, Alessandro Del Corno, Deputy-Mayor of Cologno Monzese, some representatives of supporter organizations. All the participants will receive a copy of the book.


immagine dell’evento

"C’è Spazio MIL: teatro musica esposizioni"
Festa d’inaugurazione della stagione teatrale allo Spazio MIL
26 gennaio 2007

Nel suo coraggioso percorso evolutivo per valorizzare il paesaggio industriale, la città di Sesto San Giovanni ha incontrato il Teatro Filodrammatici ed ha accettato di affidargli un ruolo strategico nella sua proposta culturale. È nato così il nuovo spazio teatrale MIL. Una scommessa ricca di suggestioni che sarà condivisa dal Teatro e dalla Città attraverso un progetto pluriennale che spazia dal teatro, alla musica, ai laboratori e corsi di formazione. È la memoria l’elemento che accomuna l’attività teatrale al progetto complessivo di una città che vuole ridare corpo, ma anche anima e forza vitale, a quegli spazi e a quei luoghi protagonisti della vicenda, per molti aspetti clamorosa, di uno dei luoghi a più densa industrializzazione nel Novecento. E il teatro è lo spazio della memoria: una memoria che sa farsi “sguardo” sull’oggi e sulla contemporaneità.

Vai alla data dell’incontro


Immagine dell’evento

"La fabbrica e la salute"
In un libro di Pizzinato e Pelucchi la storia delle conquiste sindacali sui luoghi di lavoro
29 gennaio 2007

Martedì 30 gennaio a Villa Mylius è stato presentato il libro "La fabbrica e la salute. Lotte operaie e contrattazione a partire da Sesto San Giovanni nei 100 anni della Cgil", a cura di Antonio Pizzinato e Giancarlo Pelucchi.
Il libro, che vede anche la presentazione di Susanna Camusso, Segretario generale Cgil Lombardia, ripercorre la storia delle lotte operaie per ottenere migliori condizioni di lavoro in fabbrica.

Leggi il comunicato stampa
Vai alla data dell’incontro

 Health and factories: a book written by Pizzanato and Pelucchi which tells the story of trade unions’ actions on workplaces
30th January 2007

On Tuesday 30th January at 21:00 the municipality of Sesto will host the presentation of the book “Health and factories. The workers’ fight and the role of the Italian General Confederation of Labour (Cgil) during the last 100 years”, written by the trade unionists Antonio Pizzinato and Giancarlo Pelucchi (Antonio Pizzinato is also the President of ANPI the Italian Association which represents the partisan forces for the Resistence Movement during the 2nd World War). A historical overview and analysis of the century-long battle fought by the workers’ movement to improve working conditions in the factories of Sesto, the book will be presented at Villa Mylius, which is the cultural centre of the city. The book, which goes back over the story of industrial actions made in order to get better working conditions, will be presented by Susanna Camusso, the Secretary-general of Cgil. Moreover, the book focuses on the importance of some events which represent a turning point in the history of workers’ fight. These events are the approval of the Register of environmental data of the department on September 1971, the introduction of sanitary booklets and regular check-ups for all the workers of the Breda Fucine ad Breda Termotecnica and the creation of SMAL, the Medical Service on workplaces made on 21st November 1972 by the municipality of Sesto.
The presentation will be introduced during a round table with Giorgio Oldrini, Mayor of Sesto, On. Mario Cavagna, Susanna Camusso - Secretary-general of Cgil Lombardia, Emilio Longhini - head physician at the Sesto hospital, Pier Franco Arrigon i- Secretary of FIOM Lombardia, Pier Mario Biava - head physician of Occupation health at the Sesto Hospital, Laura Bodini - occupational health physician, Annunziata Cesani- Councillor for Health in Sesto, Gianfranco Rusnati - author of the cantata ”La vita è bella”, Antonio Pizzinato and Giancarlo Pelucchi.


immagine dell’evento

“Sesto e i suoi studenti”
febbraio 2007

Il concorso “Sesto e i suoi studenti” è stato dedicato negli anni ad argomenti diversi: dalla mafia alla costruzione dell’Europa, dall’emancipazione femminile al lavoro nelle fabbriche, alla deportazione degli operai sestesi nei lager, al razzismo.
Il tema per l’anno scolastico 2006/2007 è stato “Sesto in evoluzione tra passato e futuro”. Con la scelta di questo tema si è voluto avvicinare gli studenti e la cittadinanza intera al percorso di candidatura all’Unesco che Sesto San Giovanni sta affrontando, aiutando la valorizzazione e la diffusione del patrimonio culturale sestese.

Visita le pagine dedicate all’iniziativa


Immagine tratta dalla locandina dell’evento

"Il progetto Falck e gli altri 100"
10 febbraio 2007

Il 10 febbraio si è tenuto nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale il primo appuntamento di un percorso finalizzato a informare i cittadini sui progetti e le trasformazioni in atto e a raccoglierne le proposte per il piano di governo del territorio, con particolare attenzione allo sviluppo delle aree Falck.
Gli incontri si sono sviluppati nell’arco di due mesi, attraverso tavoli tematici aperti a tutti gli interessati. Le relazioni e i video dei singoli interventi sono stati registrati e sono disponibili in rete sul portale di Sesto San Giovanni.

Visita la sezione Sesto progetta


immagine dell’evento

Visitando Sesto
28 febbraio - 28 marzo 2007

Il Comune di Sesto San Giovanni ha promosso visite guidate ad alcuni luoghi della città, rilevanti per l’aspetto storico-architettonico o produttivo-industriale, o degni di nota come riconversione di ex-aree industriali. Le visite sono state pensate in particolare per i cittadini utenti dei centri ricreativi o culturali per anziani.
Le visite, che hanno riscosso un grande successo, sono state guidate dal Sindaco e da accompagnatori. Il trasferimento si è effettuato in bus e la partecipazione è stata gratuita.
Il percorso di visita ha interessato l’Università Statale (zona Sesto Marelli), la sede di Vetrobalsamo, il Museo dell’Industria e del Lavoro e il Carroponte (zona Breda) e la Villa Torretta (zona Breda - Parco Nord).

Leggi il comunicato stampa
Vai alla data dell’incontro

 Guided tours of Sesto
28th February, 7th March, and 14th March

The municipality of Sesto San Giovanni is promoting guided tours of ex-industrial areas and other heritage locations in the city. All tours are especially reserved to citizens who attend community centres or arts centres for elderly people. The tours will take place on Wednesday 28th February, 7th March and 14th March. They‘ll be guided by Giorgio Oldrini, Mayor of Sesto and all the transfers will be on bus. The participation is free but reservations are required.
The places that will be visited are:
University - the faculty of Sciences of Linguistic Mediation at the State University of Milan inaugurated about two years ago in the ex-industrial Marelli area (Piazza Indro Montanelli).   
Vetrobalsamo - founded in 1938, it is today one of the few entirely Italian-owned glass factory. The plant specializes in the production of special bottles. It takes up a surface of 130,000 square meters of the ex-Breda area and employs about  200 workers.
MIL - it is the seat of the Museum of Industry and Labour that was built in the ex Breda area. At the moment a part of the building, the Spazio Mil, has been set up as a theatrical stage and hosts the theatre season of the Municipality of Sesto which is supported by the Teatro Filodrammatici of Milan, a theatre located in the heart of Milan which cooperates with cultural associations and theatre companies to product and promote theatre performances.
Carroponte (overhead travelling crane) - it was built during the 1930s in order to transport  iron wreckage and it has been restored  recently. Its 12000 square meters area is already equipped with a stage and it can host shows and open-air events. At the entrance of the overhead travelling crane there is a locomotive produced by Breda in 1906.    Villa Torretta - in the 16th century it was the summer residence of a Milanese noble family. After its decline it was used during the second World War as a farm building and as a house for workers and displaced persons. At the moment it is part of the Parco Nord area, a regional park located at the periphery of Milan managed by a consortium of the six Municipalities (Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Milano, Bresso, Cormano e Cusano Milanino). Villa Torretta has been restored and it is the seat of a restaurant which is also hotel and conference centre. In the residence there are suggestive frescoes.


immagine dell’evento

"Sesto: Le Radici"
Speciale Filmmaker - festival internazionale di cinema e video
1 marzo 2007

Il Cinema Teatro Rondinella ha inserito nella sua programmazione una serata dedicata a Filmmaker, Festival Internazionale di Cinema, particolarmente attento ai temi sociali e al lavoro documentario.
Accanto ad altre proiezioni è stata data l’opportunità di vedere il film "Sesto: Le Radici". Il lungometraggio tratta la ricerca di un uomo sulle tracce del nonno nella Sesto di oggi che diventa un viaggio intorno ad una storia individuale e intorno alla storia della città.

Vai alla data dell’incontro
Naviga le pagine dedicate al video


immagine dell’evento

Inaugurazione della Civica Fototeca Nazionale intitolata al fotografo Tranquillo Casiraghi
3 marzo 2007

Sabato 3 marzo si è arricchito il patrimonio storico di Sesto San Giovanni grazie alla realizzazione di una Fototeca Civica Nazionale dedicata la fotografo Tranquillo Casiraghi.
Figura di spicco della Città di Sesto San Giovanni, tornitore, studente lavoratore, responsabile di laboratorio presso l’Istituto Scientifico E. Breda, Tranquillo Casiraghi partecipò alle lotte della Resistenza, ma il suo nome è conosciuto oggi in tutto il mondo per le sue fotografie, che hanno sempre messo al centro l’uomo e i suoi gesti. Partecipò al dibattito sulla fotografia italiana contribuendo al suo rinnovamento e al superamento degli atteggiamenti più conservatori. Contribuì attivamente alla nascita, con il patrocinio della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, del primo nucleo della Fototeca Nazionale, che si proponeva la raccolta, conservazione e divulgazione di opere fotografiche di interesse artistico e storico.

Vai alla data dell’incontro


immagine dell’evento

La riqualificazione delle aree ex Falck - analisi di un modello urbano
9 marzo 2007

Il dibattito sullo sviluppo e la riqualificazione delle aree Falck è importante per la vita democratica cittadina e per rendere tutti partecipi delle trasformazioni che la città sta per affrontare. La consapevolezza e il dibattito nel processo di sviluppo urbanistico sono fondamentali per aiutare il percorso di candidatura.
La categoria paesaggio culturale evolutivo tutela un sito che per sua natura è e sarà in via di sviluppo; Audis Associazione Aree Urbane Dismesse segue da oltre dieci anni l’evoluzione delle grandi aree produttive di Sesto San Giovanni: dalle drammatiche dismissioni degli anni ’80 e ’90 alle prime idee per il loro recupero, dalla costruzione del Piano Regolatore all’insediamento delle nuove attività e funzioni.
In collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni, Audis ha organizzato un incontro presso l’Università Statale di Milano, nella sede di Sesto Marelli, per riflettere su questi temi a partire dal progetto presentato da Risanamento Spa e firmato da Renzo Piano.

Vai alla data dell’incontro


immagine dell’evento
Valorizzazione e risanamento dell’edilizia popolare al centro del protocollo d’intesa siglato da Giorgio Oldrini e Luciano Niero
12 marzo 2007

Risanamento ed edilizia popolare sono al centro del Protocollo d’intesa siglato il 12 marzo 2007 dal Sindaco di Sesto San Giovanni, Giorgio Oldrini e dal presidente dell’Aler Milano, Luciano Niero. La collaborazione tra il Comune e l’azienda lombarda si è consolidata dopo l’importante avvio del Contratto di Quartiere “Il Parco delle Torri”, che interessa migliaia di residenti.
La premessa del Protocollo è rappresentata dalla comune volontà di recuperare e valorizzare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica attraverso il Piano regionale (PRERP) 2006-2008.
Tenuto conto del fatto che il Comune sta lavorando per il riconoscimento della città come patrimonio mondiale dell’umanità Unesco - nella categoria “paesaggio culturale evolutivo” – si è deciso di comune accordo di valorizzare le zone di Sesto caratterizzate dall’esistenza di quartieri storicamente riconducibili al fenomeno dei “villaggi operai” e bisognosi di interventi di riqualificazione strutturale e sui quali favorire un mix sociale e di nuovi servizi.

Leggi il comunicato stampa

 The urban renewal for public housing is the main point of the agreement signed by Giorgio Oldrini and Luciano Niero.

The urban renewal for public housing is the main point of an agreement signed today by Giorgio Oldrini, Mayor of Sesto and Luciano Niero, President of Aler (an association aimed to identify urban necessities to project and help the construction and the redevelopment in depressed areas). The collaboration between the Municipality of Sesto and the company, started with the Contratto di Quartiere “Il Parco delle torri” (a programme for urban renewal) and has been growing steadily during the last few years. The aim of the agreement, which will affect the lives of thousands of people, is to enhance public investments through the PRERP 2006/2008 (Piano Regionale, a plan aimed to earmark funds for building intervention). Sesto San Giovanni is in the process of submitting a request to become part of the Unesco World Heritage in the category of “ Evolutionary Cultural Landscape”. For this reason, the Municipality has decided to give priority to those areas which have been the seats of “working villages”. Now those areas need interventions aimed to the renewal and the redevelopment of social services. The following areas are included in the PRERP: Via Edison and Via Cantore, Via Bandiera and Via Rovani, Via Camagni and Via del Riccio, Giardino di Via Catania and the isolated areas of the city, all the buildings located in Via Cairoli and Via Mincio.
In these areas architectural barriers will be demolished and adjustments will be made to make the compliant with safety regulations. Flats destined to young people will be created. Moreover, the Municupality of Sesto is committed to favour new social action and cooperates with Aler to redevelop depressed areas in order to het settlements and new building interventions for low – and medium – income citizens. Talking about the Protocol, Giorgio Oldrini said: “This is the second step in the collaboration started with Contratto di Quartiere and it shows the desire to improve the quality of our lifestyle, giving concrete answers to the needs of citizens”.
Luciano Niero underlined the importance of the collaboration and said:”This cooperation is very useful because it represents a starting point to overcome the phenomenon of isolated areas which is the first cause of urban degrade. Livable flats are not sufficient: we need services available for the melting pot that today lives in Sesto in order to help integration. We are certain that the collaboration between the Municipality of Sesto and Aler, which is started  with the Contratto di Quartiere will produce excellent results."


immagine dell’evento

Sesto in… tutte le lingue
14 - 28 marzo 2007

La Civica Scuola di Lingue “Hannah Arendt” ha dato il suo contributo alla conoscenza internazionale della nostra città organizzando, tra il 14 e il 28 marzo, un ciclo d’incontri dedicati ad illustrare “Sesto da città delle fabbriche a città in trasformazione”. Gli incontri si sono realizzati nelle diverse lingue insegnate presso la scuola, grazie alla preziosa collaborazione degli insegnanti madrelingua.
Come è noto, Sesto San Giovanni ha posto, all’indomani della guerra, le basi per uno sviluppo culturale dei suoi cittadini che li aprisse a una dimensione di mondialità: città di forte immigrazione che riconobbe, fin dal 1949, l’opportunità di istituire una scuola civica per l’insegnamento serale agli adulti delle lingue straniere. Da allora la Civica Scuola di Lingue ha visto, nei decenni, circa ventimila persone imparare le lingue straniere.
Da alcuni anni la scuola unisce all’offerta linguistica anche iniziative culturali come gli Incontri in…: una serie di esperti madrelingua vengono invitati a tenere incontri, aperti alla cittadinanza, su tematiche differenti. Per l’edizione 2007 l’Assessorato Cultura, Sport e Politiche Giovanili ha deciso di dedicare il ciclo di Incontri in… alla città di Sesto e alle sue trasformazioni, nell’ambito delle numerose iniziative che hanno coinvolto anche le altre Civiche Scuole (Musica, Arte, Danza) e l’intera città, in vista della candidatura all’Unesco.
È stata l’occasione per sentire come la città viene vissuta da chi, come tantissimi sestesi immigrati, è nato in un altro paese e qui ha trovato accoglienza, occupazione, famiglia.

Vai alla rassegna eventi


immagine dell’evento

“OpenYour Mind - arte murale a Sesto”
Mostra allo Spazio MIL
18 marzo – 15 aprile 2007

I “graffiti” metropolitani, fenomeno diffuso a livello mondiale, hanno nella percezione comune una duplice valenza: costituiscono rispettivamente un problema di ordine e decoro pubblico e un’espressione artistica meritevole di attenzione critica ed estetica. I Servizi Attività culturali e Politiche giovanili, in collaborazione con lo Staff del Sindaco, hanno realizzato una mostra che ha preso in esame il fenomeno del graffitismo sotto questo secondo aspetto: nell’esposizione proposta i graffiti sono stati interpretati attraverso un filtro artistico-estetico, quello del fotografo che con i suoi scatti ha dato vita a nuove forme e nuovi sensi rispetto all’opera originale.
Nella mostra, tenutasi presso lo Spazio MIL di Sesto San Giovanni, sono state esposte le fotografie del fotografo sestese Graziano Schiavone dedicate ad opere presenti sul territorio cittadino. Tra questi ricordiamo le mura perimetrali dell’area Falck.

Vai alla data dell’incontro 


immagine dell’evento

“Quantestorie”
Festival del libro per bambini e ragazzi allo Spazio MIL
19 - 25 marzo 2007

L’Assessorato all’Educazione, Cultura, Sport e Politiche Giovanili - Servizio Biblioteche Civiche ha promosso "Quantestorie” - Festival del Libro per Bambini e Ragazzi da 0-13 anni, terza edizione, a cura dell’Associazione Culturale Nautilus. È stata una settimana ricca di incontri quotidiani con autori e illustratori per bambini e ragazzi.

Vai alla rassegna eventi

Le iniziative del 2007 da gennaio a marzo si trova in:

STAMPA

Copertina della rassegna eventi di Sesto per l'UNESCOLuoghi di Sesto dove si organizzano eventi per i cittadini

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su