Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

05. Area Falck Unione e Concordia - Falck Unione and Concordia Area

Centrale termica e ricevitrice elettrica ex Sondel

 Ex Sondel Electricity Receiving Station and Heating Plant

La situazione in breve

E’ un edificio industriale di proprietà privata con accessibilità ridotta.L’edificio è però ben visibile da fuori. Lo stato di conservazione è ottimo, per la manutenzione costante.

La nuova funzione

La Centrale produce energia distribuita con un impianto per il teleriscaldamento in gran parte della città di Sesto. Oltre alla produzione, ospita uffici a servizio della centrale elettrica. Il PGT prevede il mantenimento di queste funzioni.

La Centrale termica e ricevitrice elettrica ex Sondel è stata costruita nel 1916, poi ampliata nel 1924, dall’ingegner A. Mella - già autore di altri edifici dell’area Falck come la casa dei bambini Montessori e la scuola elementare del Villaggio Falck.
L’edificio rappresenta un esempio di architettura civile appartenente a un complesso produttivo, ma progettata con l’intento di rappresentarne l’aspetto più elegante nel contesto urbano.
La sua attuale funzione di centrale termica per l’impianto di teleriscaldamento cittadino si pone in continuità con l’uso originario.

Facciata principale dell’edificio lungo viale Italia

La parola all’architetto

L’edificio è composto da quattro porzioni, differenti per altezza (due/tre livelli fuori terra), estensione e profondità, unificate dalla partitura architettonica, dal trattamento delle superfici e dagli apparati decorativi. Il fronte su strada, rivestito a intonaco, è caratterizzato dal ritmo delle paraste e delle cornici marcapiano, dal basamento del primo livello fuori terra che simula fasce a bugnato, dalle decorazioni con motivi geometrici, dalle ampie aperture bi e tripartite e a oculo nella fascia superiore, con finestre in alluminio e grate metalliche. Dagli oblò entravano al tempo i cavi dell’alta tensione. L’edificio ha una copertura piana a terrazzo.

L’energia delle Falck

La stazione, al tempo chiamata RISE Ricevitrice dei Servizi Elettrici, ridistribuiva agli stabilimenti siderurgici Falck l’energia elettrica proveniente dalle centrali idroelettriche di Boffetto (1919) in Valtellina e di Piateda in Val Venina (1923). In origine era dotata di sbarre di smistamento, interuttori e trasformatori. L’energia veniva in parte ridistribuita alle società Edison, Sip e Adamello attraverso le cabine di Morbegno, Mezzoldo, Ruspino e Capriate d’Adda.
La Falck era completamente autonoma per quanto riguarda il fabbisogno energetico. L’impegno nella produzione di energia elettrica della AFL Falck è sempre stato notevole: nel 1955 c’erano 17 impianti idroelettrici (15 dei quali in Valtellina, 1 sulla montagna savonese e 1 nel carrarese) e 1.000 km di rete di distribuzione. Nella stazione avveniva dal 1955 il rifasamento, il trasferimento e la distribuzione di energia.
I grandi consumatori di energia erano soprattutto l’Unione e il Concordia per il funzionamento dei forni elettrici.

Particolare dell’angolo dell’edificio

Il complesso è inserito nel circuito "La città delle fabbriche - Viaggio nella Sesto San Giovanni del ’900".

La tutela

La Centrale termica e ricevitrice elettrica ex Sondel è tutelata dal Piano di Governo del Territorio, Piano delle regole - Norme Tecniche di attuazione, capo IV Tutela e valorizzazione dei beni storico-documentali, art. 22 Tutela e valorizzazione dei beni storico-documentali della “Città delle fabbriche”, paragrafo 2, comma 2.2.

Centrale termica e ricevitrice elettrica ex Sondel si trova in:

STAMPA

Localizzazione della Centrale termica e ricevitrice elettrica ex Sondel sulla mappa dell'area Falck Unione e ConcordiaGalleria fotografica: centrale vista dall'alto, particolare delle finestre su viale Italia, ingresso, fronte laterale

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su