Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

01. Ci candidiamo - Our Application for Inscription

"Sesto San Giovanni: una storia un futuro. Un patrimonio industriale per tutto il mondo" - Convegno internazionale, giornata del 25 settembre 2010

Il convegno internazionale dedicato alla candidatura di Sesto San Giovanni per l’UNESCO s’è chiuso il 25 settembre allo Spazio MIL. Gli interventi sono tutti disponibili on line.

bandiera italiana  25 settembre, mattina - Il patrimonio industriale, una risorsa strategica per lo sviluppo urbano.
Il ruolo dei beni storico-documentali nella trasformazione della città. Quali funzioni urbane, quali modalità di finanziamento e di gestione possono essere promosse.

Giancarlo Consonni, I grandi monumenti di archeologia industriale di Sesto San Giovanni. Esercizi di recupero - Abstract - Trascrizione dell’intervento e materiali aggiuntivi

Marie Patou - Responsabile del dossier di candidatura del Bacino minerario del Nord-Pas de Calais -
Materiali aggiuntivi

Klaus R. Kunzmann, Il patrimonio industriale: una risorsa per il cambiamento strutturale nelle vecchie regioni industriali. La Ruhr dieci anni dopo IBA - International Building Exhibition, Emscher Park - Materiali aggiuntivi

Massimo Preite, Il patrimonio siderurgico di Piombino come risorsa per lo sviluppo urbano - Abstract - Trascrizione dell’intervento e materiali aggiuntivi

Roberto D’Agostino, Aree dismesse e riqualificazione urbana. Il caso dell’Arsenale di Venezia - Materiali aggiuntivi

Carolina Di Biase, Davanti alla fabbrica. Patrimonio industriale come insieme di permanenze - Materiali aggiuntivi

Roberto Parisi, Periferie urbano-industriali in Italia. Questioni di storia, memoria e riuso - Abstract

Giovanni Luigi Fontana, Patrimonio industriale e cultura nella città dell’innovazione

Federico Oliva, Trasformazioni territoriali e sviluppo urbano nel cuore della città infinita  - Abstract - Materiali aggiuntivi

25 settembre, pomeriggio - Un patto per il riuso. Conservazione, valorizzazione e riuso del patrimonio. Il ruolo dell’amministrazione pubblica e dei privati nella gestione.

Demetrio Morabito, Risorse e potenzialità per il riuso delle aree dismesse - Abstract

Carlo Lio, Il ruolo di Milano Metropoli nella valorizzazione delle aree dismesse

Isabella Inti, Il riuso temporaneo, strumento strategico per il rilancio del MAGE e non solo - Materiali aggiuntivi

Monica Chittò, Il Parco archeologico Breda, una trasformazione in corso

Alberto Bassi - IUAV (Istituto universitario di architettura di Venezia), Fondazione ISEC, curatore scientifico Archivio Giovanni Sacchi - Materiali aggiuntivi

Luciano Crespi, Neotopie. L’interior design nella trasformazione delle aree industriali dismesse - Abstract - Materiali aggiuntivi

Aspasia Louvi-Kizi, Un modello sostenibile di gestione per i musei tecnologici tematici - Materiali aggiuntivi

Keiichi Shimizu, Conservazione e riconversione strategica del patrimonio industriale in Giappone - Materiali aggiuntivi

Giorgio Oldrini, Sindaco di Sesto San Giovanni

 25th September, morning - Industrial Heritage, a Strategic Resource for Urban Development
The role of historic-documentary assets in the transformation of the town.
What urban functions, financing and management policies can be promoted.

Giancarlo Consonni, The large monuments of industrial archaeology in Sesto San Giovanni. Some
practices of restoration - Additional materials

Marie Patou - Responsabile del dossier di candidatura del Bacino minerario del Nord-Pas de Calais - Abstract - Additional materials

Klaus R. Kunzmann, Industrial heritage: an asset for structural change in old industrial regions. The Ruhr ten years after the International Building Exhibition, Emscher Park - Abstract - Additional materials

Massimo Preite, The iron and steel heritage in Piombino as a resource for urban development - Additional materilas

Roberto D’Agostino, Brown fields and urban re-qualification. The case of the Venice Arsenal - Additional materials

Carolina Di Biase, Politecnico di Milano - Additional materials

Roberto Parisi, Urban-industrial suburbs in Italy. Some questions of history, memory, and reuse

Giovanni Luigi Fontana, Industrial heritage and culture in the City of Innovation

Federico Oliva, Territorial transformations and urban development in the core of the infinite city - Additional materials

25th September, afternoon - A Covenant for Reuse. Conservation, enhancement and reuse of the heritage. The role of local government and of the private sector in management.

Demetrio Morabito, Resources and potentialities for the reuse of brown fields

Carlo Lio, The role of Milano Metropoli in enhancing brown fields

Isabella Inti - Politecnico di Milano, Multiplicity.Lab - Additional materials

Monica Chittò, Breda Archaeological Park, a transformation in progress

Alberto Bassi - IUAV (Istituto universitario di architettura di Venezia), Fondazione ISEC, curatore scientifico Archivio Giovanni Sacchi - Additional materials

Luciano Crespi, Neotopias. Interior design in the transformation of brown fields - Additional materials

Aspasia Louvi-Kizi, A sustainable management model for technological theme museums - Additional materials

Keiichi Shimizu, Conservation and adaptive reuse of industrial heritage in Japan - Abstract - Script and additional materials

Giorgio Oldrini, Mayor of Sesto San Giovanni, final speech

 

Il convegno s’è svolto con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Provincia di Milano. 

logo del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano

"Sesto San Giovanni: una storia un futuro. Un patrimonio industriale per tutto il mondo" - Convegno internazionale, giornata del 25 settembre 2010 si trova in:

STAMPA

logo di Sesto San Giovanni per l'UNESCOManifesto del Convegno

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazzadella Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su