Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

01. Ci candidiamo - Our Application for Inscription

Il percorso di candidatura: a che punto siamo

 The Application Process: What Point Are We At?

 Motion Regarding the Province’s Support for the Application File 

Il percorso

Il percorso della candidatura è iniziato nell’aprile del 2006 in occasione della giornata mondiale del patrimonio industriale indetta dall’ICOMOS-UNESCO e si è sviluppato fin dall’inizio in partnership con Koinetwork g.e.i.e., agenzia europea del TICCIH (The International Committee for the Conservation of the Industrial Heritage).

L’attività è partita dalla mappatura, la selezione e la schedatura dei luoghi e degli edifici di maggior rilievo storico da inserire nel Dossier di candidatura. Successivamente l’amministrazione ha partecipato al congresso mondiale del TICCIH a Terni (settembre 2006). In seguito al congresso, la città ha ospitato il tour degli esperti internazionali presenti al congresso, che hanno effettuato una visita a Sesto e alle aree dismesse, un incontro con l’amministrazione e una visita alla mostra europea "Vecchie fabbriche nuova città" al MIL (Museo dell’Industria e del Lavoro).

Nel 2007 è iniziata l’elaborazione del Dossier di candidatura.

Completata l’istruttoria tecnica interna, il lavoro si proietta verso l’esterno: da un lato verso le istituzioni che intervengono nel processo di candidatura, dall’altro verso la cittadinanza, la società civile e l’opinione pubblica. Il lavoro si sviluppa in un’attività tecnico-istituzionale e nella promozione e  sviluppo della partecipazione.

Per quanto riguarda il lavoro tecnico-istituzionale, durante la sessione seminariale del 4 maggio 2009 il Consiglio comunale è stato informato su tutti gli aspetti tecnico-scientifici e istituzionali del percorso di candidatura. Il 16 giugno 2009 la Giunta ha approvato la bozza del Dossier e il 16 luglio 2009 il testo è stato consegnato al Ministero dei Beni e delle attività culturali, che formulerà le proprie osservazioni e lo restituirà all’amministrazione comunale.

L’amministrazione integrerà il Dossier secondo le indicazioni ricevute e lo approverà nella sua versione definitiva. Al Consiglio comunale sarà sottoposta l’approvazione del Piano di gestione.
Il Dossier completo, comprensivo del Piano di gestione, verrà trasmesso ufficialmente al Ministero. La candidatura viene infatti formalizzata dallo Stato. Se il Ministero fa propria la candidatura, la sottopone, con il proprio giudizio e sostegno, all’ICOMOS (International Council of Monuments and Sites).
L’ICOMOS assegna il Dossier a un pool di esperti esterni, reclutati ad hoc presso gli organismi internazionali competenti accreditati all’UNESCO. Gli esperti valutano la candidatura attraverso l’analisi dei documenti e dei progetti e attraverso sopralluoghi sul campo e rassegnano le proprie valutazioni all’ICOMOS. La candidatura può essere approvata o respinta, oppure possono essere richiesti approfondimenti finalizzati a colmare alcune lacune o a rispondere a dubbi degli esperti.

La decisone finale sull’inclusione nella Lista del patrimonio mondiale sarà poi assunta dal World Heritage Committee (Commissione Internazionale del Patrimonio) dell’UNESCO. 

In sintesi, i passi fatti finora

18 aprile 2006

Giornata internazionale del patrimonio industriale.
Visita in anteprima alla sede del Museo dell’Industria e del Lavoro.
Convegno in sala consiliare con la presenza di Koinetwork, agenzia europea del TICCIH (The International Committee for the Conservation of the Industrial Heritage).
Annuncio del percorso di candidatura.
Informati la Commissione nazionale UNESCO e il Ministero Beni e attività culturali.

23 agosto 2006

Giunta comunale: istituzione del comitato di sostegno alla candidatura; nomina di Giovanni Bianchi a Presidente.

15 settembre 2006 

Insediamento del comitato.

18-20 settembre 2006

Terni, partecipazione al Congresso mondiale del TICCIH.

21 settembre 2006

Inaugurazione della mostra “Vecchie fabbriche nuova città”.
Post-congress tour degli ospiti internazionali del Congresso mondiale del TICCIH.

marzo 2007

Avvio della redazione del Dossier di candidatura.

giugno 2007

Conclusione della redazione delle schede.

dicembre 2007

Informati la Commissione nazionale UNESCO e il Ministero Beni e attività culturali sui lavori in corso e sul lavoro di redazione del Dossier.

13-15 novembre 2008

Partecipazione al convegno di Lewarde (Nord-Pas de Calais, Francia) organizzato dal Centre Historique Minier e dal CILAC sul tema de “I paesaggi della miniera” in preparazione della candidatura all’UNESCO di quel territorio.

3-5 dicembre 2008 

Partecipazione al convegno di Bordeaux promosso dall’Associazione Nazionale francese degli Architetti dei Beni Culturali per presentare un caso di trasformazione urbana con valorizzazione del patrimonio industriale.

dicembre 2008

Conclusione della redazione del Dossier.

gennaio-marzo 2009

Collocazione totem nelle sedi comunali.
Editing e pubblicazione rassegna eventi 2006-2008.
Editing e pubblicazione rassegna stampa 2006-2008.
Editing e pubblicazione Dossier.

16 marzo 2009

Consiglio comunale: istituzione della Commissione speciale UNESCO.

17 marzo 2009

On line il sito della candidatura, accessibile dalla home page del Portale del cittadino.

4 maggio 2009

Sessione seminariale del Consiglio comunale dedicata al percorso di candidatura.

11-25 maggio 2009

“Ma quante ne sai?”, gioco on line promosso dal Portale e dalla Biblioteca.

11-25 maggio 2009 

Seminario internazionale a Sesto ”La riqualificazione di aree industriali dismesse” - progetto UrbAct, Rete NeT-TOPIC.

27-29 maggio 2009

Workshop internazionale a Parigi: “Patrimoine culturel et Economie”.

16 giugno 2009

La Giunta comunale approva la bozza del Dossier di candidatura e ne autorizza l’invio al Ministero dei Beni e delle attività culturali.

16 luglio 2009

La bozza del Dossier di candidatura viene consegnata al Ministero dei Beni e delle attività culturali - ufficio del Patrimonio mondiale.

13 ottobre 2009

Giunta comunale: nomina del nuovo presidente del comitato di sostegno alla candidatura, Maria Bonfanti.

21 ottobre 2009

Convegno dell’AIPAI a Roma: “Legislazione nazionale e pratiche di tutela e valorizzazione del patrimonio industriale”.

22 gennaio 2010

“Mettiamo in Comune la Provincia”. In occasione della riunione a Sesto San Giovanni della Giunta aperta itinerante della Provincia di Milano, il Presidente Podestà esprime la disponibilità della Provincia a supportare la candidatura.

3 febbraio 2010

Insediamento del nuovo Comitato di sostegno alla candidatura. La riunione si è svolta sotto la presidenza della dott.ssa Bonfanti nella sala conferenze di Villa Visconti.

22 febbraio 2010

Il Consiglio provinciale approva all’unanimità una mozione di appoggio al percorso di candidatura.

13 marzo 2010

Sopralluogo del Comitato di sostegno ai siti catalogati.

22 marzo 2010

Il Comitato di sostegno definisce il piano di lavoro per il 2010.

24-27 giugno 2010

Festa di San Giovanni:

  • gazebo in piazza a cura del Comitato di sostegno per promuovere la candidatura
  • lancio delle registrazioni degli “Amici della candidatura”: raccolte le prime quattrocento adesioni
13 settembre 2010

On line la versione inglese del sito della candidatura.

24-25 settembre 2010

Sesto San Giovanni. Una storia, un futuro, un patrimonio industriale per tutto il mondo. Convegno internazionale presso il Palazzo comunale e Spazio MIL, a cura dell’Amministrazione comunale e del Comitato di sostegno.
Giornata del 24 settembre
Giornata del 25 settembre

15 dicembre 2010

Presentazione del percorso di candidatura alla cena annuale dell’Associazione imprenditori Nord Milano.

21-22 gennaio 2011

Convegno internazionale “Riuso temporaneo: dalle pratiche alle politiche pubbliche”.
Politecnico di Milano, Edificio Nave, 21 gennaio 2011
Inaugurazione MADE IN MAGE.
MAGE, viale Italia 548, Sesto San Giovanni, 22 gennaio 2011

11 febbraio 2011

Visita degli studenti dell’Accademia di Brera al patrimonio industriale di Sesto, con tappa al MIL, all’Archivio Sacchi e al Mage.

17 febbraio 2011

Visita delle commissioni Cultura e Territorio del Consiglio della Provincia di Milano al patrimonio industriale di Sesto.

17-21 febbraio 2011

Archivio Sacchi a Bit, su invito della Provincia di Milano.

1-9 marzo 2011

Visita nelle scuole di Sesto e dei territori limitrofi per sensibilizzare gli studenti sui temi della candidatura e per promuovere il concorso Salviamo la memoria!

29 e 30 marzo 2011

La funzionaria del Ministero dei Beni culturali, architetto Adele Cesi, a Sesto per visitare il patrimonio industriale candidato all’UNESCO.

19 maggio 2011

Una delegazione olandese composta da due membri dell’Università di Amsterdam, un rappresentante del Dipartimento di Pianificazione  e due membri del Ministero delle Infrastrutture e dello Sviluppo, in visita alle aree ex Falck.

20-22 maggio 2011

Sesto, l’UNESCO e il turismo: tre giorni di visite guidate, appuntamenti e laboratori.

16 -30 giugno 2011

Mostra “La città in movimento” all’Urban Center di Villa Puricelli Guerra con focus sul percorso di trasformazione di tre diverse aree di Sesto San Giovanni, sostenuto dal programma Net-TOPIC, e seminario pubblico "Dalla dismissione industriale alla rigenerazione urbana in Europa".

24-27 giugno 2011

Raccolta di adesioni ad Amico della candidatura di Sesto San Giovanni a patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO alla festa di San Giovanni. Gli Amici salgono a 685.

13-14 luglio 2011

Presentato in Consiglio comunale il progetto per le aree Falck.

18 agosto 2011

La Giunta comunale esamina la proposta di delibera del Programma Integrato di intervento sulle aree ex Falck e scalo ferroviario.

9 settembre 2011

Adozione del Piano Falck in Consiglio Comunale.

3 novembre - 2 dicembre 2011

Mostra "Le Falck in mostra. La città pubblica" all’Urban Center di Villa Puricelli che racconta il Piano Falck, i tempi del progetto, i primi interventi e i punti di forza.

30 aprile 2012

Approvazione del piano Falck.

2 luglio 2012

La Regione Lombardia promuove un Accordo di Programma per localizzare e realizzare la Città della salute e della ricerca nel Comune di Sesto San Giovanni con Delibera di Giunta Regionale IX/3666. Con lo stesso atto è stato dato avvio alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).

agosto - ottobre 2013

Aggiornamento Dossier.

luglio 2013

Ratifica di adesione all’Accordo di Programma per realizzare la Città della Salute e della Ricerca e controdeduzioni alle osservazioni alla variante di PGT connessa all’Accordo con delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 30 luglio 2013.

Sottoscrizione dell’Accordo di Programma da parte di Regione Lombardia, Comune di Sesto, Ministero della Salute, Istituto Nazionale dei Tumori e Istituto Neurologico Besta.

Approvazione dell’ipotesi di Accordo di Programma con delibera di Giunta Regionale n. X/498 del 25 luglio 2013.

agosto 2013

Pubblicazione del Decreto del Presidente di Giunta Regionale n 7819 del 21 agosto 2013 "Approvazione dell’Accordo di Programma finalizzato alla realizzazione della Città della salute e della ricerca nel Comune di Sesto San Giovanni" sul BURL n. 35 del 26 agosto 2013.

 

Il percorso di candidatura: a che punto siamo si trova in:

STAMPA

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su