Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto San Giovanni per l'Unesco

 

06. Area Breda - Breda Area

Villa Torretta

  Villa Torretta

La situazione in breve

La Villa Torretta è una villa storica di proprietà del Parco Nord Milano. Il suo stato di conservazione è ottimo, visto il recente restauro. Il complesso è ben visibile dall’esterno e visitabile all’interno. 
Forma un nucleo coerente con il parco archeologico ex Breda, quindi il Carroponte e la Torre dei modelli.

La nuova funzione

La Villa Torretta è usata come hotel, centro congressi e ristorante, e la sua funzione rimarrà questa anche in futuro. Per le visite guidate gratuite, contattate il Circolo Villa Torretta, tel. 02 61 83 79 35, ilcircolo@villatorretta

Il complesso della Villa Torretta è un edificio simbolo e una testimonianza eccezionale dell’evoluzione di Sesto.

Avamposto fortificato del castello della Bicocca, viene ampliato nei primi anni del ‘600 e poi trasformato in dimora nobiliare. Residenza di campagna di nobili famiglie milanesi, l’area della Torretta diventa presto sede di una comunità consistente, che arriva fino a trecento persone. La comunità si sviluppa intorno alla dimora dei signori, che ci abitano la maggior parte dell’anno, e via via si aggiungono le abitazioni dei dipendenti: contadini, un fabbro, un falegname e altri artigiani. L’oratorio di santa Margherita è al servizio di tutta la popolazione.
Col tempo nel complesso prevale la funzione rurale e la villa prende il nome di "cascina Torretta". Dopo l’acquisizione da parte della Breda agli inizi del ‘900, viene usata come dormitorio per le maestranze. In questi anni, i saloni sono controsoffittati, le stanze frazionate in locali più piccoli e le logge chiuse.
Le famiglie operaie, in un ambiente rurale, ripropongono le abitudini tipiche della cascina (corti comuni, attività agricole complementari ecc.). Nel 1933 un grande incendio, che segue un precedente incendio del 1925, degrada ulteriormente l'edificio, poi parzialmente abbandonato. Gli ultimi abitanti rimangono finché, negli anni ‘60, danno vita alla cooperativa di abitazione “la Torretta” e si trasferiscono in massa nel nuovo stabile di via saint Denis 100.

Una partita bocce nel giardino di villa Torretta

La parola all’architetto

La torretta quadrata è il punto d’origine dell’asse principale del parco Nord Milano e la villa è collegata al parco da una passerella ciclopedonale, che scavalca viale Fulvio Testi e congiunge Sesto San Giovanni con la grande area verde.
Il complesso, di notevoli dimensioni, presenta uno sviluppo planimetrico delle pavimentazioni di circa 5.000 m². La pianta della villa si articola in due corti, nobile e rustica, entrambe aperte sul giardino, che definiscono uno schema a forma di E con due bracci di pari lunghezza e uno più corto. Il corpo principale è sormontato da una torretta quadrata di origine rinascimentale, da cui l’organismo prende il nome. Il lato più lungo è anche il più alto (cinque livelli tra piani, ammezzati e sottotetto). Le murature portanti sono in mattoni pieni, mentre le strutture orizzontali e l’orditura dei tetti sono per lo più in legno. I soffitti a cassettoni sono ancora quelli originali. Alcune sale e parte del portico hanno coperture a volta. La pavimentazione dei sottoportici e della hall dell’albergo è in beola grigia, mentre le altre parti comuni e le corti sono in cotto lombardo. Gli infissi sono in legno di rovere, verniciato di grigio; in rovere sono anche i portoni principali. Elemento di pregio è il portale barocco, inserito nel muro di cinta, che richiama l’oratorio dedicato a santa Margherita. L’oratorio, posto di fianco al corpo rettangolare maggiore, conteneva affreschi che sono stati restaurati e ricollocati nei loro ambienti originari.

La Villa vista dall’alto oggi

Attualmente è attiva una convenzione tra il parco Nord e un operatore privato, che si è assicurato il godimento in diritto di superficie dell’immobile per 60 anni, accollandosi il costo del recupero e della realizzazione del centro congressi, la sistemazione del giardino antistante la villa e la realizzazione della passerella ciclopedonale su viale Fulvio Testi.
I lavori sono cominciati nel 1997 e terminati nel 2002. Sono stati curati dall’architetto Giancarlo Marzorati.

La tutela

La villa è un bene sottoposto a vincolo ai sensi dell’articolo 15 c.1 del D.Lgs  42/2004 Codice dei beni culturali e del paesaggio, DM. 01/07/1971, D.M. 21/12/1970, D.M. 11/06/1974.
E’ inoltre tutelata dal Piano di Governo del Territorio, Piano delle regole - Norme Tecniche di attuazione, capo IV Tutela e valorizzazione dei beni storico-documentali, art. 22 tutela e valorizzazione dei beni storico-documentali della “Città delle fabbriche”, paragrafo 2, comma 2.1. 

Villa Torretta si trova in:

  • Sportelli - Sesto San Giovanni per l'UNESCO - Italiano, English - 06. Area Breda - Breda Area

STAMPA

Localizzazione di Villa Torretta sulla mappa dell'area BredaGalleria fotografica: il cortile di Villa Torretta, porticato del cortile, la villa di notte durante una festa, veduta dai campi, veduta dal lato est, interno della villa con affreschi, interno durante una visita da parte dei cittadini

Ufficio

Sesto San Giovanni per l'UNESCO
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02.2496386/309
fax:02.2496312
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su