Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Lavoro di cura

Lo Sportello di assistenza familiare: percorso e prospettive

Lo Sportello assistenza familiare sostiene le famiglie e i lavoratori addetti alle cure familiari, cercando di favorire e tutelare l’incontro tra le prime che cercano personale e i secondi che cercano lavoro regolare. 

Lo sportello è’ attivo dal 15 febbraio 2006 nell’area dei Servizi alla Persona del Comune di Sesto San Giovanni, che dopo un periodo di sperimentazione realizzato con un contributo europeo al progetto “Qualificare il lavoro privato di cura”, da novembre 2007 lo finanzia interamente. Da gennaio 2009 la gestione dello Sportello è stata affidata alla Cooperativa Sociale Caf (Centro Assistenza Familiare) - Acli di Sesto San Giovanni, che garantisce la continuità e l’evoluzione del lavoro precedentemente svolto e dei modelli di intervento nati dalla sperimentazione.

Per la famiglia: la cura, non più solo un fatto privato

Le risorse e l’impegno investiti corrispondono a un effettivo bisogno dei cittadini di un luogo specifico, dedicato al lavoro di cura domiciliare e soprattutto di uno spazio di ascolto. Le famiglie infatti si trovano a gestire in solitudine e con difficoltà la propria relazione con l’anziano divenuto fragile e la fase di  ricerca, selezione e gestione del rapporto lavorativo, senza una guida e senza un supporto.

Per le badanti: un luogo di appartenenza e professionalizzazione

Le badanti, da noi chiamate assistenti familiari, vivono lo sportello come un luogo di riconoscimento della propria identità lavorativa e della legalità: uno spazio dove cercare informazioni, orientamento lavorativo e formativo nel campo della cura con l’obiettivo di far parte di un elenco di personale accreditato.

Quello che abbiamo fatto: il percorso

Con questi obbiettivi abbiamo promosso attività formative dedicate alle assistenti familiari: tre corsi realizzati in due anni in collaborazione prima con Caritas Ambrosiana e poi con Irecoop Lombardia. Il modello formativo usato è stato quello approvato dalla Provincia di Milano, oggetto di un accordo di programma tra tutti i comuni del Nord Milano e quindi universalmente riconosciuto e utilizzato per la formazione delle badanti nell’ambito dell’ ASL Mi 3. Con i pacchetti formativi si sono sperimentate anche le attività specifiche di “bilancio di competenze nel lavoro di cura* e  i tirocinii/ tutoring a domicilio o in strutture protette ( in collaborazione con i servizi locali di assistenza domiciliare e in casa di riposo). 

La ricerca "La salute psicosociale delle lavoratrici e dei lavoratori stranieri"
Nel 2008 Lo Sportello di Assistenza Familiare ha contribuito alla realizzazione di questa ricerca partecipando a interviste e focus group diretti da Paolo Borghi, uno degli autori dell’indagine.
La ricerca, commissionata dal Ministero del Lavoro,  analizza e ricostruisce i fattori di rischio per la sicurezza e la salute psicosociale dei lavoratori stranieri in alcune città italiane. 
Leggi  la sintesi della ricerca  

Quello che faremo: prospettive future

Il nostro sportello di assitenza familiare si propone di:

  • fare evolvere il servizio accompagnando l’inserimento delle assistenti familiari in famiglia e monitorando l’assistenza prestata 
  • migliorare i servizi introdotti utilizzando al meglio i nuovi strumenti e incentivi alla qualificazione e regolarizzazione del lavoro di cura disposti dalla regione Lombardia,
  • promuovere nuove attività di formazione sia per badanti che per  care-givers e operatori dei servizi, utilizzando i fondi provinciali messi a bando di anno in anno e operando in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale e con la nuova Agenzia A FO L per la formazione orientamento e lavoro della provincia di Milano
  • condividere esperienze e competenze acquisite con i comuni limitrofi. Il comune di Cinisello Balsamo ha aperto da poco tempo uno Sportello analogo utilizzando lo stesso gestore, Cooperativa Caf Acli di Sesto S.Giovanni.

Contattateci

Potete chiedere informazioni sul servizio o chiedere un appuntamento telefonando dal lunedì al venerdì allo 02.2496768 (con servizio di segreteria telefonica) dalle 10 alle 14, oppure scrivendo a sportello.assistentifamiliari@sestosg.net.

Per essere aggiornati sul tema “badanti” e  “lavoro di cura privato” è possibile iscriversi e ricevere la newsletter collegata al sito www.qualificare.info.

Per approfondire:

Report delle attività dello sportello aggiornate al 7 settembre 2009

La selezione e la valutazione delle assistenti familiari

Un servizio intorno alla famiglia

Ritratto di famiglia... con badante

Lo Sportello di assistenza familiare: percorso e prospettive si trova in:

STAMPA

Logo del progetto QualificareLogo dell'Iniziativa Comunitaria Equalfoto di un'anziana con badante

Ufficio

Segretariato sociale per anziani e persone con disabilitą
via Benedetto Croce n. 12
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02/24968900
fax:fax 02/2496756
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su