Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto progetta

Conciliare vita e lavoro


Il mondo del lavoro sta cambiando in fretta grazie alle nuove tecnologie, ad un mercato sempre più competitivo e globale, alle nuove leggi, ai cambiamenti demografici che coinvolgono la popolazione e modificano le strutture familiari. Anche i bisogni delle famiglie cambiano: non ci sono solo i genitori che devono occuparsi dei figli, ma anche adulti che hanno in carico genitori anzianipersone al proprio fianco che si ammalano.


Aumenta anche la difficoltà di conciliazione delle famiglie a causa di orari di lavoro sempre più estesi, spesso articolati su sette giorni lavorativi e nelle fasce serali.

Efficaci politiche di conciliazione vita-lavoro possono portare benefici sia ai datori di lavoro che ai lavoratori e alle lavoratrici. Le misure family friendly sono riconosciute da molte aziende come un efficace strumento che migliora il benessere dei lavoratori e la loro produttività.


Il Work Life Balance è un concetto che nasce, si sviluppa e si traduce nella necessità di cambiare il nostro modo di lavorare e vivere il nostro tempo libero. Le idee di base del Work Life Balance ci dicono che:

• la flessibilità degli orari e della gestione del monte ore è necessaria ai lavoratori che devono conciliare famiglia e vita professionale;
• le imprese sono sempre più orientate al mercato e i clienti esigono servizi accessibili in fasce orarie sempre più ampie;
• il mercato del lavoro è in continuo cambiamento con un numero crescente di donne e di lavoratori over 55, con esigenze di conciliazione diverse;
• l'evoluzione della tecnologia rende possibile per i lavoratori non essere legati alle proprie scrivanie (telelavoro, lavoro agile);
• le aspettative dei lavoratori sono cambiate man mano che i confini tra tempi di lavoro e i tempi di vita si riducevano ed è stata riconosciuta l'importanza della reciprocità nella flessibilità.

 

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su