Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Costituire una cooperativa

Cooperative: cosa sono, cosa fanno e le tappe per costituirle

La cooperativa è una società (cioè un’impresa formata da più persone) caratterizzata da scopo mutualistico. Ciò significa che il fine di una cooperativa non è il profitto, ma quello di:

  • per le cooperative di consumo, servizi sociali, di abitazione e agricole, procurare ai soci stessi beni e servizi a condizioni più vantaggiose
  • per le cooperative di lavoro e servizi la tutela del posto di lavoro e della sua qualità.

Ci sono diverse tipologie di cooperative:

  • cooperative di abitazione
  • cooperative di lavoro e servizi
  • cooperative della pesca
  • cooperative di consumo
  • cooperative agricole
  • cooperative miste
  • cooperative sociali, suddivise in cooperative che gestiscono servizi socio-sanitari ed educativi e
  • cooperative che svolgono attività diverse (agricole, industriali, commerciali o di servizi) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

Sono necessari almeno tre soci per dar vita a una cooperativa.  

Come si costituisce una cooperativa

Per costituire una cooperativa, come per costituire qualsiasi tipo di impresa, è necessario individuare con chiarezza lo scopo che la cooperativa si propone, cioè l’idea d’impresa, e verificare gli intenti e le capacità degli aspiranti soci.
È inoltre necessaria un’indagine di mercato volta a individuare potenziali clienti e concorrenti, in modo di operare una stima delle entrate, delle uscite e degli utili possibili.

Dal punto di vista giuridico per la creazione cooperativa sono necessari un atto costitutivo, formalizzato presso un notaio, uno Statuto, l’iscrizione nel Registro delle Imprese, presso la Camera di Commercio e nell’Albo regionale delle Cooperative sociali. La nuova attività va anche segnalata presso l’Agenzia delle Entrate, aprendo una posizione fiscale.

Tappe operative
Nello specifico le tappe operative sono le seguenti:

Creazione dell’Atto costitutivo e dello Statuto e deposito degli stessi presso il Registro delle imprese

Atto costitutivo e Statuto vengono redatti da un notaio. L’Atto costitutivo è l’atto di nascita della cooperativa. Contiene cognome e nome, data e luogo di nascita, domicilio, cittadinanza, codice fiscale di ogni socio, denominazione, sede, oggetto sociale della cooperativa, quota di capitale sottoscritta da ciascun socio, requisiti e condizioni per l’ammissione dei soci, per il loro recesso ed esclusione, norme relative al bilancio e al patrimonio, norme relative alla costituzione e al funzionamento degli organi sociali, norme relative allo scioglimento e alla liquidazione della società. Generalmente per oggetto, durata, organizzazione e funzionamento della Cooperativa si rinvia allo Statuto.
Lo Statuto regolamenta la vita interna della società e il suo funzionamento. Anche se è un atto separato, si considera parte integrante dell’Atto costitutivo.

Avvenuta la costituzione, il notaio provvede a depositare l’atto costitutivo entro 20 giorni presso l’ufficio del registro delle imprese della Camera di Commercio nella cui circoscrizione è stabilita la sede sociale. Con l’iscrizione del Registro delle Imprese, la società acquista personalità giuridica.
Generalmente il notaio provvede anche, entro 3 mesi dalla data di costituzione, a inviare all’ufficio distrettuale delle imposte dirette la dichiarazione di avvenuta costituzione.

Denuncia d’inizio attività all’Ufficio I.V.A. e alla Camera di Commercio

Entro 30 giorni dalla data di costituzione, il legale rappresentante della cooperativa deve presentare dichiarazione di inizio attività all’Ufficio Provinciale I.V.A. per ottenere il codice fiscale e la partita I.V.A.
Entro 20 giorni dalla data di iscrizione nel registro delle imprese la dichiarazione di inizio attività deve essere presentata anche alla Camera di Commercio

Iscrizione all’Albo regionale delle cooperative sociali

L’iscrizione è necessaria per ottenere contributi e/o finanziamenti regionali e, per le Cooperative Sociali che effettuano inserimenti lavorativi di persone svantaggiate, per stipulare convenzioni con gli Enti Pubblici.
La tenuta dell’Albo è in carico alla Struttura "Sviluppo della Cooperazione" della Direzione Generale Industria, Piccola e Media Impresa, Cooperazione e Turismo della Regione Lombardia.

Per l’iscrizione sono necessari:

  • certificato di iscrizione alla sezione ottava del registro prefettizio
  • copia dell’atto costitutivo e dello statuto
  • autocertificazione circa gli ambiti di attività in cui la cooperativa opera ed i relativi servizi
  • copia del libro soci
  • relazione sulle caratteristiche professionali degli operatori della cooperativa, nonchè organico della cooperativa
  • autocertificazione sulla conformità della propria attività alle norme regionali.

Le domande d’iscrizione all’Albo regionale delle Cooperative sono scaricabili dal sito della Regione Lombardia.

Legacoop offre consulenza gratuita per costituire una cooperativa: basta telefonare per un appuntamento al n. 02 284561 centralino.

Riferimenti normativi

  • D. Lgs. 4 dicembre 1997, n° 460 – Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale
  • Legge Regione Lombardia 1 giugno 1993, n. 16 in B.U. 4 giugno 1993, n. 22, 1° suppl. ord.
  • Legge 8 novembre 1991, n. 381, "Disciplina delle cooperative sociali"
  • Legge n. 266 del 7/8/97 "Interventi urgenti per l’economia"

Cooperative: cosa sono, cosa fanno e le tappe per costituirle si trova in:

STAMPA

© 2001-2013 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su