Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Urbanistica - Programmi integrati di intervento

Riconoscere Sesto - Seminario 2019: i materiali

La sinergia tra Politecnico di Milano, Comune e Fondazione Isec sta proponendo alla città riflessioni su come leggere la sua storia urbana e su come affrontare e regolarne lo sviluppo nei prossimi decenni.

"Riconoscere Sesto" è un seminario di tre incontri che ha come tema la città e la sua storia, la città e la metropoli e la città e il progetto. Nasce dall’esigenza di fare il punto su alcune questioni urbane della città rispetto ai nuovi assetti metropolitani: Sesto San Giovanni è infatti una città in transizione tra la città industriale e la nuova metropoli.
La riflessione parte dalla conoscenza degli strumenti cognitivi e di partecipazione dei cittadini su vari temi quali la cultura della città, la sua struttura e l’analisi urbana dei singoli luoghi deputati a rafforzare il cambiamento del progetto urbano.
Leggi tutto il programma dettagliato degli incontri

I materiali

Qui puoi leggere e scaricare le sintesi e le slide degli incontri.


18 gennaio 2019 - Sesto: città e metropoli

Sintesi dell’incontro

Nord Milano in cerca di futuro - Centro Studi PIM


8 febbraio 2019 - Sesto: città e storia

Sintesi dell’incontro

Eredità storiche e trasformazioni complesse - Gabriele Calmanti

Sesto San Giovanni: dal progetto al thinkering - Giuseppe Longhi


1° marzo 2019 - Conoscenza e progetto

Sintesi dell’incontro

Verso il nuovo Piano di Governo del Territorio - Paolo Riganti

Riconoscere Sesto - Seminario 2019: i materiali si trova in:

  • Sportelli - Edilizia e urbanistica - Urbanistica - Progetti

STAMPA

locandina seminario

Ufficio

Urbanistica, S.U.E. - Sportello unico per l'edilizia
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su