Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Vai a archivio Urbanistica - Pianificazione generale previgente

Variante quartiere "Torri ex Ges.Ca.L" Marx-Livorno

Il Comune di Sesto ha elaborato, in accordo con l’A.L.E.R. Milano, il progetto Parco delle Torri, relativo all’area delle Torri “ex Gescal” di Via Marx/Via Livorno. Il progetto è stato presentato alla Regione Lombardia nell’ambito del Programma Nazionale Contratti di Quartiere II e ha ottenuto il cofinanziamento.

Gli interventi si compongono nel quadro del programma complesso, che ha per obiettivo la riqualificazione complessiva del quartiere sia per quanto attiene agli edifici ed alle infrastrutture, sia per quanto attiene alla dotazione di servizi. Tra gli altri, il progetto prevede la realizzazione di due nuovi stabili, che comprenderanno, al piano terreno, spazi destinati a ospitare attività pubbliche, di interesse pubblico, artigianali e commerciali complementari alle funzioni principali e, ai piani superiori, circa 28 alloggi di edilizia residenziale pubblica e/o di interesse generale con superfici variabili fra i 60 e i 90 mq.

Documentazione


Note

I presenti documenti costituiscono la versione informatizzata dei documenti depositati. I contenuti sono i medesimi della versione cartacea depositata agli atti pur con delle differenze di impaginazione in parte dettate dall’esigenza di migliorare la leggibilità dei documenti dallo schermo ed in parte determinate dalla trasposizione digitale.

Per la corretta valutazione dello stato delle prescrizioni urbanistiche per ogni specifica zona si veda la strumentazione urbanistica generale e la strumentazione urbanistica particolareggiata in particolare laddove sono intervenuti accordi di programma.

Variante quartiere "Torri ex Ges.Ca.L" Marx-Livorno si trova in:

STAMPA

Disegno dell'area d'intervento

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su