Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Tempo libero e vacanze

L'ampliamento della Casa vacanze di Bibbona

casa vacanze Salvador Allende di Marina di Bibbona

L’ampliamento della casa vacanze "Salvador Allende" di Marina di Bibbona è terminato!

Il centro, di proprietà del Comune di Sesto, guadagna così sale da pranzo più grandi, un ambulatorio medico e un ampio spazio dedicato all’intrattenimento, al riposo e all’aggregazione.
L’obiettivo di questo intervento è quello di migliorare la qualità del soggiorno e parallelamente di rendere possibile l’apertura annuale: con la disponibilità di spazi comuni diventa fattibile anche l’ospitalità nel periodo autunno-inverno.

I lavori di ampliamento sono stati possibili anche grazie al contributo della Regione Toscana, che ha concesso un cofinanziamento di 760.000 euro (pari a circa il 50% dello stanziamento) per la realizzazione degli interventi.
Il progetto di ampliamento della casa vacanze di Bibbona, presentato da Comune di Sesto, Comune di Bibbona e Provincia di Livorno, ha infatti ottenuto il primo posto all’interno dell’iniziativa regionale "Incentivi e Investimenti per il turismo".

Guarda la scheda del cantiere con le foto dei lavori passo dopo passo.

casa vacanze Salvador Allende di Marina di Bibbona 

Il nuovo edificio

La casa vacanze è stata ampliata con l’aggiunta di un nuovo edificio che si inserisce in modo armonioso nel contesto architettonico delle 4 torri e rispetta i vincoli urbanistici e paesaggisitici vigenti.

il nuovo edificio del centro

L’edificio è di due piani ed è legato alla torre C, già sede dei servizi di ristorazione e distribuzione dei pasti per gli ospiti. Possiede grandi spazi interni ed esterni attrezzati, costruiti per migliorare la qualità della vita sociale nel centro: portico, sala congressi, bar, sale da pranzo, solarium. 

In particolare al piano terra si trovano:

una delle nuove sale da pranzo
  • la sala congressi, un ampio spazio dedicato a conferenze, convegni, incontri e a tutti gli eventi e manifestazioni che richiedono uno spazio coperto. La sala ha anche un servizio catering-bar interno. Questo è il nuovo centro di ritrovo e di  aggregazione, dove gli ospiti possono svolgere varie attività. 
  • la nuova sala da pranzo e la nuova cucina con ingresso riservato dall’esterno (la vecchia cucina della torre C è stata riconvertita in magazzino)
  • i servizi igienici per il personale e per gli ospiti 
  • l’ ambulatorio per l’infermeria.

Al primo piano verranno costruite 18 camere doppie con bagno, raggiungibili dal piano terra con l’ascensore. Tutte saranno accessibili alle persone diversamente abili. Attualmente abbiamo realizzato gli spazi, il completamento delle stanze avverrà con il secondo intervento di ampliamento. 

Leggi più dettagli sul progetto e sulle fasi dei lavori

foto del nuovo edificio

Il Sindaco Giorgio Oldrini racconta: Bibbona, una parte di Sesto nel cuore della Toscana

Credo che non ci sia famiglia a Sesto San Giovanni che non abbia un figlio, un parente che non sia passato da Bibbona. E’infatti un pezzo di Sesto San Giovanni trapiantato in uno dei luoghi più belli della bellissima Toscana, dove la natura si sposa con l’accoglienza.

Bibbona è una intuizione felice del sindaco Giuseppe Carrà, che alla fine degli anni ’60 acquisì questa parte rilevante di pineta e di spiaggia per costruire una colonia per i bambini sestesi.

il Sindaco Libero Biagi all’inaugurazione della casa per ferie di Bibbona

I  lavori terminarono nel 1973 quando sindaco di Sesto San Giovanni era Libero Biagi, e la struttura venne intitolata a Salvador Allende, il Presidente democraticamente eletto del Cile che proprio in quei mesi era stato assassinato dai golpisti del gen. Augusto Pinochet.

il cenro negli anni 70
Quattro torri circolari e una vecchia villa hanno ospitato per molti anni centinaia di ragazze e di ragazzi delle nostre scuole, a volte anche in un camping realizzato all’interno della pineta. Qui tra l’altro la nostra città ha ospitato ragazzi e ragazze delle città gemellate, Saint Denis, Zlin e spesso i giovani profughi del Saharawi.

i primi ospiti del centro di Bibbona Quando poi la concezione stessa di colonia è entrata in crisi in tutta Italia, la struttura di Bibbona è cambiata e grazie anche alla Cooperativa C.S.A. di Brescia, ha cominciato ad ospitare famiglie, anziani, gruppi organizzati.
Uno degli elementi che colpisce subito il visitatore, a parte la straordinaria bellezza dei luoghi, è la mescolanza degli ospiti. Bambini, ragazzi, portatori di handicap, famiglie, anziani. Tutti insieme a vivere e a godere di natura e di accoglienza, di un mare eccezionale e di una pineta ricca di animali e di fascino.

Negli anni scorsi poi il Comune di Sesto San Giovanni in accordo con quello di Bibbona, con la Provincia di Livorno e con la Regione Toscana ha promosso un intervento che insieme all’ammodernamento della struttura consentisse di utilizzarla anche durante i mesi autunnali ed invernali.

Resta ancora una parte da completare, le camere sopra la parte nuova e la ristrutturazione della vecchia villa, e speriamo vivamente che l’accordo tra il nostro Comune, quello di Bibbona, la Provincia di Livorno e la Regione Toscana ci consentano di terminare un cammino tanto importante per tutti.
E’ infatti interesse dei sestesi avere una parte della nostra città sempre più bella e funzionale in Toscana, e di Bibbona poter contare su un centro di richiamo che per tutto l’anno porti turisti e richiami attenzione su questo piccolo, ma bellissimo Comune. 

immagini dell’inaugurazione del 1973
L’inaugurazione della casa vacanze nel 1973

L'ampliamento della Casa vacanze di Bibbona si trova in:

STAMPA

Ufficio

Vacanze
via Benedetto Croce n. 12
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02/24885261/262
fax:02/24966914
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su