Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Sesto: dati e studi

Indice Istat dei prezzi al consumo FOI per le rivalutazioni monetarie

Cos’è e per cosa si usa

I numeri indici dei prezzi al consumo misurano le variazioni nel tempo dei prezzi di un insieme di beni e servizi, chiamato paniere, rappresentativo degli effettivi consumi delle famiglie in uno specifico anno (costo della vita). L’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) si riferisce ai consumi dell’insieme delle famiglie che fanno capo a un lavoratore dipendente operaio o impiegato. Tale indice si pubblica sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi dell’art. 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392. L’indice generalmente viene utilizzato per adeguare periodicamente i valori monetari, come ad esempio gli affitti o gli importi di un contratto.

Come effettuare il calcolo degli indici

Basta che ti colleghi alle pagine dedicate del sito della Camera di Commercio di Milano; qui puoi calcolare in tempo reale la variazione percentuale dell’Indice nazionale ISTAT, oppure puoi scaricare i file pdf, sempre aggiornati, con la serie storica degli indici costo vita e le variazioni percentuali sia nazionali sia di Milano.

Ecco un esempio di calcolo per effettuare on line la rivalutazione monetaria del canone di affitto di un immobile o di qualunque altro importo da rivalutare :

  • Collegati all’indirizzo: http://www.mi.camcom.it/web/guest/indici-istat-prezzi-al-consumo
  • Inserisci la data di ultima rivalutazione (data remota)
  • Inserisci la data di riferimento per la nuova rivalutazione (data recente)
  • Compariranno automaticamente 2 indici:
    1. Variazione percentuale
    2. Variazione al 75%
  • A questo punto puoi calcolare il valore del nuovo canone di affitto in questo modo:
    Nuovo valore = Vecchio valore + (Vecchio valore x Variazione percentuale)
    Oppure
    Nuovo valore = Vecchio valore + (Vecchio valore x Variazione al 75%)
    Ad esempio, supponi di voler calcolare l’aumento da applicare a un canone di affitto di 10.000 Euro da ottobre 2006 a ottobre 2007. Il sito ti dice che la variazione percentuale da ottobre 2006 a ottobre 2007 è del 2%. Quindi:
    nuovo canone= 10.000 + (10.000 x 2 /100)= 10.200
    Nel caso in cui l’aumento da applicare sia solo il 75 % dell’indice Istat nella formula precedente dovrai sostituire la variazione percentuale con il 75% della variazione, cioè nel nostro caso:
    2x 0,75 =1,5
    quindi:
    nuovo canone= 10.000 + [10.000 x 1,5/100]= 10.150

Indice Istat dei prezzi al consumo FOI per le rivalutazioni monetarie si trova in:

STAMPA

immagine di un grafico

Ufficio

Statistiche e Studi
via Puricelli Guerra n. 24
Sesto San Giovanni (Mi)
fax:02.24966911
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su