Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Gemellaggi e patti d'amicizia

Gemellaggio tra Sesto e Saint Denis

Nel 1961 fu sottoscritto il gemellaggio tra Saint Denis e Sesto San Giovanni, due città simili per dimensioni e vocazione industriale.
Il desiderio di associarsi testimoniò la volontà di promuovere e sviluppare fra gli abitanti delle due città contatti culturali, turistici, sportivi, economici e sociali.
Il patto di gemellaggio prevede scambi di documentazioni sulle rispettive attività comunali, visite di delegazioni comunali per lo studio sul posto di problemi di interesse cittadino e scambi di studenti e professori.
Le visite reciproche degli studenti hanno facilitato la socializzazione tra i due gruppi, permettendo ai giovani di conoscere il territorio.

Per gli insegnanti si è trattata di una proficua occasione per confrontare i rispettivi metodi pedagogici.
La riconversione industriale delle due città, le politiche di inclusione sociale, la programmazione nel settore dello sport sono i principali filoni sui quali avvengono scambi tra gli amministratori della due città.
Oltre all’intento di riallacciare la comunicazione tra le due amministrazioni gemellate, gli scambi nascono dalla riflessione sull’importante ruolo che l’incontro svolge nei giovani di questa fascia di età. Negli ultimi anni gli scambi sono realizzati con la formula dell’accoglienza in famiglia al fine di aumentare la conoscenza dell’altro e rendere l’esperienza utile non solo sotto il profilo didattico (implementare una lingua straniera) ma anche nell’aspetto relazionale di incontro e conoscenza tra studenti e famiglie di differenti paesi.

2015. Studenti francesi a Sesto. Il 5 maggio gli studenti del Lycée Suger di Saint Denis trascorreranno una giornata a Sesto San Giovanni incontrando gli studenti dell'Istituto Erasmo
Dall'11 al 15 maggio arriveranno invece i ragazzi del Collége Barbusse che, oltre ad essere ospitati in famiglia (ricevendo quindi lo stesso trattamento che i nostri ragazzi hanno avuto nel loro paese) trascorreranno a Sesto un'intera settimana.
Le attività in programma sono tante: oltre alle azioni da svolgere in classe ci sarà la visita a Expo, un tour sul nostro territorio (Falck, Campari). In entrambe le occasioni l'amministrazione comunale riceverà gli studenti la mattina del martedì alla presenza del sindaco e degli assessori.


2014. Studenti di Saint Denis in visita a Sesto. Su invito dell'Istituto Erasmo da Rotterdam e grazie alla storica collaborazione tra le due amministrazioni comunali, il 30 aprile 2014 una delegazione di studenti di Saint Denis, il comune di circa 100mila abitanti alle porte di Parigi gemellato con Sesto San Giovanni dal 1961, ha fatto visita nella nostra città.
Questa visita segue quella di fine marzo degli studenti di Nanterre, ospiti del IPCS Falck grazie ad un analogo programma di scambi culturali.
La mattinata di mercoledì 30, dedicata all'incontro tra le classi delle due scuole coinvolte, ha visto anche la presenza dell'Assessora alle politiche giovanili e alla cooperazione internazionale Elena Iannizzi, che ha portato il saluto dell'Amministrazione comunale: "il confronto tra i giovani di paesi diversi – ha dichiarato l'Assessora – è sempre un'ottima occasione per misurarsi con una dimensione nuova, riflettere sul proprio modo di vivere e per raccogliere nuovi stimoli e proiettarsi nel futuro. L'integrazione tra diversi paesi può e deve passare dal confronto tra i giovani".
Nel pomeriggio di mercoledì, gli studenti di Saint Denis hanno visitato l'ex Falck Concordia, il MAGE e la Galleria Campari per toccare con mano la storia di Sesto San Giovanni e la sua recente trasformazione.

Gemellaggio tra Sesto e Saint Denis si trova in:

STAMPA

immagine della scritta di Saint Denis

Ufficio

Comunicazione, cultura e servizi ai cittadini
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02/2496387
fax:02/2496830
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su