Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Cooperazione internazionale

Abu Hindi: progetto "Una scuola nel deserto"

 
Siamo nei territori occupati Palestinesi, nel Governatorato di Gerusalemme est.
Qui vivono le comunità beduine Jahalin, circa 12.000 unità semi nomadi, espulse dai militari israeliani tra il 1948 e il 1950.
I campi beduini sono organizzati in una quarantina di accampamenti fatti di baracche di zinco in condizioni igieniche e sanitarie allarmanti, con poca acqua e scarse risorse alimentari.



E’ in questo contesto di degrado e di abbandono che è nato il progetto "Una scuola nel deserto", promosso dall’Associazione Vento di Terra per ristrutturare la scuola primaria e restituirla ai bambini della comunità di Abu Hindi.

Nuove aule, nuovo impianto elettrico e nuovo impianto idraulico, ma soprattutto una struttura completamente nuova costruita con 2.200 copertoni per auto e la manodopera locale, un complesso di quasi 350 metri quadrati, realizzato prestando attenzione non solo ad una elevata qualità architettonica ma anche al valore ambientale ed estetico.

La scuola di gomme ospita 100 bambini dal 2009 e in Palestina è diventata un simbolo e un caso politico, stravolgendo l’immagine della vecchia scuola in lamiera con la semplicità di un intervento che puntava all’isolamento e alla ventilazione naturale.



Abu Hindi: progetto "Una scuola nel deserto" si trova in:

STAMPA

immagine della scuola in costruzioneimmagine di un'aulaimmagine di bambini che giocano con gli pneumatici

Ufficio

Cooperazione internazionale e Coordinamento Sesto per la Pace
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02/2496207
fax:02/2496830
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su