Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Qualità dell'aria e traffico

Occupazione di suolo pubblico (per più di 7 giorni)

Scadenze Tosap 

La scadenza per pagare la Tosap in un’unica soluzione era il 31 marzo 2015.
Per pagare a rate le scadenze sono:  31 marzo, 31 maggio, 31 luglio e 31 ottobre 2015.


 

Cosa

Per occupare il suolo pubblico (OSAP) è necessario ottenere l'autorizzazione in Comune. Le occupazioni possono riguardare:
- passi carrai/accessi a raso e griglie
- spazio accessorio (tavoli e sedie), tende solari, ombrelloni, vasi, dehors, gazebi
- ponteggi, parasassi, cesate, area carico scarico per l’edilizia, chioschi, edicole, passo carrario di cantiere, altro
Le occupazioni si dividono in temporanee (di durata inferiore a 365 giorni) e permanenti (uguali o superiori a 365 giorni).

L'occupazione del suolo pubblico è soggetta al pagamento di una tassa, la TOSAP, che è invece gestita dall'Ufficio Tosap del settore Tributi e catasto.

Come

Per le occupazioni temporanee uguali o inferiori ai 7 giorni ci si rivolge direttamente al Settore Polizia Locale.

Per le occupazioni del suolo pubblico permanenti o temporanee superiori a sette giorni, ci si rivolge all'ufficio Occupazione suolo pubblico del Settore Qualità Urbana.
Per avere l'autorizzazione è necessario:

  • fare la richiesta almeno 30 giorni prima della data prevista per l'occupazione

  • compilare il modulo scaricabile da questa pagina o disponibile negli Uffici del Settore Qualità Urbana. Ci sono diversi moduli a seconda del tipo di occupazione che vuoi fare.
    Nella domanda vanno indicati i dati del richiedente, la descrizione dell’occupazione che si intende effettuare, l’indicazione della superficie (allegando planimetria con indicata la perimetrazione dell’area da occupare più le foto), la durata e specificare i motivi per l’occupazione (tipologia). Va applicata la marca da bollo da € 16.

Casi particolari


Se l'occupazione del suolo pubblico comporta modifiche alla circolazione, bisogna compilare anche il modulo di richiesta per modifiche temporanee alla viabilità.

Per quanto riguarda l'occupazione di suolo pubblico che prevede il posizionamento di elementi fissi o mobili, come sedie, tavolini, ombrelloni o dehor, bisogna seguire delle precise linee guida. Scaricale qui .

Per i passi carrai, se si ritiene necessario aggiungere gli specchi parabolici o la segnaletica orizzontale, bisogna compilare il modulo di richiesta e consegnarlo all'ufficio Protocollo del Comune, con una marca da bollo da 16 euro.

Quanto costa

La tassa che si paga per la concessione è commisurata alla superficie , alla zona in cui viene effettuata e al periodo di occupazione. Il versamento va eseguito in posta su appositi bollettini forniti dall'Ufficio Tosap, in via B. Croce 12, 2° piano.
Il pagamento è contestuale al rilascio della concessione o autorizzazione nel caso di prima richiesta di occupazione. Se l'occupazione è pemanente, bisogna pagare la tassa ogni anno.

Occupazione di suolo pubblico (per più di 7 giorni) si trova in:

STAMPA

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su