Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Animali

Cosa fare se hai perso o hai trovato un gatto

Hai perso il gatto

Segui attentamente e con ordine queste operazioni consigliate.

Subito
  • Molto probabilmente è rimasto nei paraggi ma è molto, molto spaventato e sta rintanato in qualche nascondiglio dove si sente al sicuro. Quindi metti al più presto dei volantini nelle vicinanze e diffondi il più possibile la notizia dello smarrimento.
  • Concentra le ricerche soprattutto al mattino presto o la sera tardi, quando c’è più silenzio e ci sono più possibilità di sentirlo rispondere ai tuoi richiami. E’ utile chiamarlo agitando una scatola di croccantini, se era solito rispondere a questo particolare richiamo.
  • Potrebbe essere rimasto chiuso in qualche cantina o in qualche garage, quindi effettua una ricerca capillare anche nelle aree semiinterrate, preferibilmente nelle ore tardo serali per cercare di captare il suo eventuale miagolio. Oppure potrebbe essere rimasto intrappolato in qualche abbaino o sottotetto, se abiti ai piani alti.
Entro uno o due giorni
  • Telefona e segnala lo smarrimento al comando di Polizia Municipale qualora qualcuno ne avesse segnalato il ritrovamento o nell’eventualità che il micio sia stato prelevato dal servizio di accalappiamento,accalappiamento che si occupa prevalentemente del recupero di cani vaganti ma che, all’occorrenza, viene contattato anche in caso di gatti o di altri animali investiti o comunque incidentati.
  • Diffondi la segnalazione presso gli ambulatori veterinari della zona.
  • Contatta le eventuali associazioni animaliste-protezioniste presenti in zona chiedendo informazioni circa la presenza di colonie feline nelle zone adiacenti, per verificare se il tuo gatto è stato avvistato da chi normalmente si occupa di alimentare i gatti randagi, e circa l’esistenza di eventuali strutture di ricovero per gatti abbandonati. Ce ne sono molto poche ed è utile contattarle tutte!
  • Estendi la ricerca affiggendo volantini nei luoghi di maggior passaggio, presso supermercati, fermate mezzi pubblici, negozi di articoli per animali.
Entro la settimana successiva
  • Attiva una ricerca su internet, comunicando lo smarrimento (sempre preferibilmente corredato da una foto) ai siti che raccolgono dati sugli animali persi e trovati a livello locale, regionale e nazionale.
  • Considera l’opportunità di mettere qualche inserzione sulla stampa locale.
Alcuni consigli fondamentali

A differenza di un cane smarrito, un gatto si fa molto meno notare.
Se non è mai uscito di casa o nel caso in cui sia caduto dal balcone, quasi certamente non si è allontanato dal luogo in cui è scomparso. Semplicemente è terrorizzato e se esce dal suo rifugio di fortuna lo fa soltanto di notte dopo diversi giorni, quando inizia ad avere fame.
Se invece non era sterilizzato ed era abituato a uscire (in caso di abitazione a piano terra o in villetta) è probabile che si sia cacciato in qualche guaio serio in seguito alle sue frequenti scappatelle amorose. Se hai la fortuna di ritrovarlo sano e salvo, rivolgiti al tuo veterinario di fiducia per farlo sterilizzare al più presto.
Non solo eviterai in questo modo di contribuire a incrementare il problema del randagismo, ma preserverai il tuo micio dal rischio di rimanere coinvolto in un incidente stradale o di contrarre malattie virali gravi e incurabili. 

Hai trovato un gatto

Cosa fare, a chi rivolgerti, come comportarti se trovi un animale abbandonato o lui trova te... Segui attentamente e con ordine queste operazioni consigliate.

Molti gatti, spesso selvatici ma talvolta anche domestici, in realtà non si sono smarriti e neppure sono stati abbandonati. Si tratta dei gatti che vivono in libertà e che appartengono alle cosiddette colonie feline che la legge tutela e protegge (Legge n. 281 del 14.08.1991).
Normalmente c’è qualcuno che li alimenta e possono anche essere stati sterilizzati (potrebbero avere un tatuaggio all’interno dell’orecchio oppure un piccolo foro o un segno di riconoscimento su un orecchio) dal servizio veterinario ASL oppure da associazioni protezioniste.
Pertanto, prima di raccogliere un micio dalla strada occorre essere certi che sia veramente in difficoltà, ad esempio ferito o malato, cucciolo e quindi incapace di provvedere a se stesso, micia femmina gravida, oppure gatto adulto palesemente troppo “umano” e affettuoso (il che potrebbe fare pensare che sia stato smarrito o che sia stato effettivamente abbandonato).
Certo, la valutazione non è così semplice ma siamo più che disponibili a dare qualche consiglio utile su come intervenire, a seconda della situazione.
Una volta appurato che il gatto trovato non appartiene a una colonia di gatti randagi procedere come segue.

Subito
  • I gatti smarriti di norma non si allontanano molto dalla loro abitazione. Tuttavia sono terrorizzati per la nuova situazione in cui si trovano e tendono a rimanere nascosti soprattutto durante il giorno. Quindi metti al più presto dei volantini nelle vicinanze e diffondi il più possibile la notizia del ritrovamento.
  • E’ possibile che il micio sia caduto da un balcone o da un terrazzo. Quindi metti un avviso del ritrovamento presso gli ingressi dei condomini che si trovano in zona.
Entro uno o due giorni
  • Telefona e segnala il ritrovamento al comando di Polizia Municipale qualora qualcuno ne avesse segnalato lo smarrimento.
  • Diffondi la segnalazione presso gli ambulatori veterinari della zona. Se hai la possibilità di ospitarlo in attesa che si ritrovi il legittimo proprietario o che si trovi una famiglia disposta ad adottarlo, portalo da un veterinario per verificare il suo stato di salute, l’età e il sesso (e se è stato sterilizzato).
  • Contatta le eventuali associazioni animaliste-protezioniste presenti in zona per chiedere se qualcuno ha segnalato lo smarrimento di un gatto simile a quello che hai trovato e a quali eventuali strutture di accoglienza per gatti abbandonati puoi rivolgerti nel caso in cui non sei in grado di ospitarlo per un periodo più o meno breve (sempre nell’attesa che si rintracci il proprietario o che si cerchi un nuovo padrone).
  • Estendi la ricerca affiggendo volantini nei luoghi di maggior passaggio, presso supermercati, fermate dei mezzi pubblici, negozi di articoli per animali.
Entro la settimana successiva

Attiva una ricerca su internet, comunicando il ritrovamento (sempre preferibilmente corredato da una foto) ai siti che raccolgono dati sugli animali persi e trovati a livello locale, regionale e nazionale.

Riferimenti normativi

Sesto ha un suo regolamento che indica il comportamento da tenere con gli animali.
Nelle sue pagine trovi non solo tutto quello che devi sapere se hai un animale, ma anche cosa puoi fare per segnalare maltrattamenti nei confronti dei nostri piccoli amici o informarti su come garantire loro dignità e rispetto.
Puoi scaricarlo da questa pagina e contattarci alla mail diritti_animali@sestosg.net se vuoi inviarci le tue riflessioni e i tuoi suggerimenti.

Cosa fare se hai perso o hai trovato un gatto si trova in:

STAMPA

Immagine di un cane con scritta Ufficio Tutela dei Diritti AnimaliCucciolo di gatto che alza la zampina

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su