Lo stemma 
 
Il primo stemma di Sesto,
(Enciclopedia, 2000, p. 349)
 
  Il primo stemma di Sesto San Giovanni compare sui documenti ufficiali poco dopo l'Unità d'Italia.
La sua forma: all'interno di uno scudo un castello con due torri unite da un compasso. Quest'ultimo è presente negli stemmi dei comuni che hanno nel nome la parola Sesto (Sesto Calende, Sesto Fiorentino), che anticamente significava appunto compasso.
Nel 1868 scompare dallo stemma lo scudo e appaiono i due rami di quercia e d'alloro uniti in basso.
Nel 1920 il castello viene inserito in una doppia corona circolare e i due rami non sono più uniti in basso.
Nel 1930 lo stemma viene incluso nell' "Albo araldico" e cambia di nuovo: ricompare lo scudo, sormontato da una corona a nove punte.
L'ultima variazione avviene il 10 aprile 1954 in occasione del conferimento a Sesto San Giovanni del titolo di città: alla corona vengono tolte quattro punte.



Dalle origini all'800 >>