Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

certificati on line vai alla pagina del Comune di Sesto su Facebook segnalazioni Informagiovani PGT e VAS civiche
logo AmbitoFondazione Isec

Eventi

Tra arte e dialetti: la lingua araba nelle sue forme

Quando: il 15/02/2019
Ora: 18
Dove: Biblioteca civica Pietro L. Cadioli, via Dante 6, Sesto San Giovanni
Costo: gratuito

Proposto da: Biblioteca Pietro Lincoln Cadioli
Telefono: 02.24968800
e-mail: biblioteca.sestocentrale@csbno.net

Gli arabi parlano tutti la stessa lingua?
No, parlano dialetti diversi. Ma scrivono e pregano nella stessa lingua.

L’arabo ha infatti due forme: una letteraria e una orale.
La forma scritta poi si è sviluppata in una forma di calligrafia codificata ed esteticamente ricercata, diventando uno dei principali mezzi di espressione artistica nelle culture islamiche.

L'incontro con Arianna Marcelloni, laureanda magistrale del Polo di Mediazione Linguistica e Culturale dell'Università degli Studi di Milano, fa parte di Mamma Lingua, un'esposizione di libri per bambini da 0 a 6 anni, in 7 lingue straniere: Albanese, Arabo, Cinese, Francese, Inglese, Rumeno e Spagnolo.

Mamma Lingua è un'occasione per far scoprire ai bambini italiani che esistono lingue differenti dalla propria e al tempo stesso un'opportunità per valorizzare la lingua madre dei bambini con genitori stranieri.

Trovi i libri Mammalingua nella sala conferenze della Biblioteca civica centrale Cadioli di via Dante 6.

L'esposizione è visitabile dal 2 al 22 febbraio nel pomeriggio:
- il lunedì dalle 15 alle 18.45
- da martedì a venerdì dalle 14 alle 18.45
- il sabato dalle 14 alle 17.45

L'evento fa parte di: Mamma Lingua: un progetto Nati per Leggere

stampa

Eventi a Sesto

Luglio 2019
Calendario eventi Luglio 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31




 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su