Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

banner del sito Sesto per l'UNESCO Urban center certificati on line vai alla pagina del Comune di Sesto su Facebook Sesto Scrivendo - L'Urp mi risponde Informagiovani PGT e VAS civiche
logo AmbitoFondazione Isec

Notizie dal Comune

Comunicati stampa

Alfredo Castelli racconta il fumettista Sergio Toppi


Dopo il grande successo dell'inaugurazione della mostra, SEGNI APPUNTI, BOZZETTI E SCHIZZI NON STRAPPATI DI SERGIO TOPPI, un nuovo appuntamento per gli amanti dell’illustrazione e del fumetto ma soprattutto di uno dei più grandi maestri italiani: Sergio Toppi.

A parlarcene questa volta sarà Alfredo Castelli, autore e storico del fumetto italiano, che ci racconterà il suo lungo rapporto professionale e personale con Sergio Toppi, dal Corriere dei Ragazzi fino alla Sergio Bonelli Editore.

L'appuntamento è per Sabato 22 aprile alle ore 17.00 presso la Sala degli Affreschi della Biblioteca "Pietro Lincoln Cadioli" di Sesto San Giovanni.

Nel corso dell'evento verrà proiettato il corto: C'ERA TOPPI, C'ERA, con un'intervista a Mino Milani a cura di Cristoforo Moretti da un'idea di Caterina Grimaldi.

L'evento è inserito nel programma del fuori salone di Tempo di libri - Fiera dell'Editoria Italiana, Milano ed è patrocinato da AI – Associazione Autori di Immagini

La mostra sarà aperta fino a Domenica 23 aprile 2017 nei seguenti orari: da martedì a venerdì 15.30 - 18.30 - sabato 10.00 - 12.30 / 14.30 - 18.30 Apertura straordinaria domenica 23 aprile 10.00 - 12.30 / 14.30 - 18.30

La mostra e gli eventi sono a ingresso libero

DOVE: BIBLIOTECA "PIETRO LINCOLN CADIOLI"

Sala Affreschi - Villa Visconti d'Aragona - Via Dante 6 - Sesto San Giovanni - MI MM1 Sesto Rondò

INFO: Tel. 02.24968800 Email: biblioteca.sestocentrale@csbno.net

SERGIO TOPPI Il grande disegnatore milanese, scomparso nel 2012, è considerato uno dei Maestri italiani del fumetto e dell'illustrazione. Ha cominciato con l'animazione per Carosello, ha proseguito con i fumetti – dal Corriere dei Piccoli al Giornalino al Corriere dei Ragazzi, da Orient Express ad Alter Alter, da L'Eternauta a Comic Art – per diventare universalmente famoso per la libertà potente e personalissima delle sue tavole pluridimensionali, che gli hanno fatto meritare numerosissimi premi e riconoscimenti e che hanno influenzato ed influenzano i disegnatori di tutto il mondo.

Alfredo Castelli è giornalista, autore, storico del fumetto italiano e sua colonna portante. Ha collaborato con molte testate tra cui Il Corriere dei Ragazzi, il Giornalino, Zagor, Mister No, ed ha creato personaggi leggendari, da Zio Boris a Otto Krunz, dall'Omino Bufo agli Aristocratici a Martyn Mistére, il "detective dell'impossibile" ideato per la Sergio Bonelli Editore.

Mino Milani è storico, scrittore d'avventura e autore di fumetti: un mito assoluto della letteratura per ragazzi. Nella sua lunga collaborazione con Il Corriere dei Piccoli e Il Corriere dei Ragazzi, per i suoi testi hanno disegnato i più grandi: Sergio Toppi, Aldo Di Gennaro, Grazia Nidasio, Hugo Pratt, Dino Battaglia, Milo Manara, e altri ancora.

LA MOSTRA L'esposizione e promossa e curata da Cristoforo Moretti, propone per la prima volta una selezione di appunti grafici non strappati, considerati segni "soddisfacenti" per Sergio Toppi ma semplicemente perfetti per tutti gli altri. Nella piccola collezione di fogli sciolti, a volte semplici ritagli, quasi sempre pagine riciclate, si intravedono quelli che diventeranno i capolavori in bianco e nero, i famosi "neri senza fondo" e "i bianchi abbacinanti" da cui potrebbe emergere qualunque cosa, o quelle tavole ricche di colore che faranno sentire grati coloro che si concederanno il giusto tempo per osservarle in tutti i sorprendenti dettagli.

Data di pubblicazione: 20/04/2017

<< Indietro

Ufficio stampa

UFFICIO STAMPA
piazza della Resistenza, 20
Sesto San Giovanni (Mi)
fax: 02/2496560
dettagli

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su