Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

banner del sito Sesto per l'UNESCO Urban center certificati on line vai alla pagina del Comune di Sesto su Facebook Sesto Scrivendo - L'Urp mi risponde Informagiovani PGT e VAS civiche
logo AmbitoFondazione Isec

Contribuente

Imu 2018: riduzione comodato d'uso

Anche per il 2018 è confermata la riduzione del 50% della base imponibile per le case date in comodato d’uso gratuito tra genitori e figli.

Chi puo’ avere la riduzione

Per ottenere la riduzione del 50% bisogna avere questi requisiti:
- la casa concessa in comodato non deve essere un immobile di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9)
- la casa può essere concessa in comodato d’uso gratuito solo tra genitori e figli e deve essere usata come abitazione principale (cioè bisogna viverci e avere qui la residenza anagrafica)
- sia il proprietario sia chi riceve la casa in comodato d’uso devono risiedere a Sesto
- il proprietario può possedere (proprietà o altro diritto reale – usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie) solo due case: quella che dà in comodato d’uso e quella in cui abita (che non deve essere un immobile di lusso:  A/1, A/8 e A/9). Queste case devono essere entrambe a Sesto.
- la riduzione si applica alle pertinenze della casa solo se queste sono indicate nel contratto di comodato. E’ possibile avere la riduzione solo su una pertinenza per ogni categoria (C/2, C/6 e C/7)
- il contratto di comodato deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate.  
La riduzione parte dal mese in cui hai stipulato il contratto se, dalla data della firma, ci sono almeno 15 giorni prima che finisca il mese. Se invece dalla firma ci sono meno di 15 giorni, la riduzione parte dal mese dopo (ad esempio, se hai firmato il 5 giugno, la riduzione parte da giugno, se hai firmato il 18 giugno, la riduzione parte da luglio).

Importante: dichiarazione IMU

Il proprietario, per poter avere la riduzione, deve presentare la dichiarazione IMU  per il 2017  entro il 30 giugno 2018.

Alcuni esempi: quando non si applica la riduzione?

- se si possiedono 3 (o più) abitazioni (per intero o in percentuale)
- se le due abitazioni possedute si trovano in due comuni diversi
- se si risiede nel Comune A e l’immobile è situato nel Comune B
- se si risiede all’estero
- se l’immobile dato in comodato non viene usato come abitazione principale da chi riceve la casa
- se il comodato è tra nonni e nipoti 

Riferimenti normativi

 - Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di stabilità 2016)
 -  art.1803 Codice Civile

Imu 2018: riduzione comodato d'uso si trova in:

STAMPA

imu2018

Ufficio

IMU Imposta Municipale Propria e ICI Imposta comunale sugli immobili
via Benedetto Croce n. 12
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:centralino: 02/24885601
fax:02 2496541
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su