Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

banner del sito Sesto per l'UNESCO Urban center certificati on line vai alla pagina del Comune di Sesto su Facebook Sesto Scrivendo - L'Urp mi risponde Informagiovani PGT e VAS civiche
logo AmbitoFondazione Isec

Contribuente

IMU 2017 - Aliquote e detrazioni

Fai il calcolo dell’IMU on line!

Calcola on line l’importo dell’IMU sul sito di Anutel e stampa l’F24 compilato.

Le aliquote e le detrazioni per il 2017 sono state stabilite dal Consiglio comunale con delibera  n. 16  del  30 marzo 2017. 

Aliquote

-  aliquota di base: 1,06 %

-  aliquota per abitazioni principali limitatamente alle abitazioni classificate nelle categorie catastali A/1,A/8 e A/9 e relative pertinenze, come definite all’art. 13, comma 2 del D.L. n. 201/2011, convertito dalla Legge n. 214/2011 e precisamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, limitatamente a una unità pertinenziale per ciascuna categoria, anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo: 0,4 %;

-  aliquota per abitazioni classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 possedute da anziani  o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che non risultino locate e non siano comunque utilizzate: 0,4 %;

- aliquota per unità immobiliari di categoria catastale da A/1 ad A/9 locate con contratto registrato: 1 %;

- aliquota per unità immobiliari di categoria catastale da A/2 ad A/7 locate a titolo di abitazione principale alle condizioni stabilite dagli accordi sindacali stipulati ai sensi dell’art. 2, comma 3, della Legge n. 431/1998: 0,4 %;

- aliquota per unità immobiliari di categoria catastale da A/2 ad A/5 locate al Comune ai sensi della deliberazione della Giunta Comunale n. 36 dell’11.02.2014 e destinate a nuclei familiari in emergenza abitativa e/o sociale: 0,4 %;

- aliquota per unità immobiliari di categoria catastale C/1 (negozi con vendita al dettaglio e il cosiddetto artigiano di servizio), possedute da soggetti che le utilizzano quali beni strumentali per la propria attività di impresa o locate per le medesime finalità: 0,76 %;

- aliquota per unità immobiliari di categoria catastale C/3 (laboratori artigiani), locate ad imprese artigiane o possedute da imprese artigiane ed impiegate per l’esercizio dell’attività artigiana: 0,76 %;

- aliquota per unità immobiliari di categoria catastale D/1 (opifici) impiegate per l’esercizio di attività produttiva: 1 %;

- aliquota per unità immobiliari non produttive di reddito fondiario, ai sensi dell’art. 43 del T.U. di cui al D.P.R. n. 917/1986, interamente possedute da imprese costituite in data non antecedente all’1.1.2016 o locate a imprese costituite in data non antecedente all’1.1.2016 alle seguenti condizioni, idoneamente documentate:
a) il soggetto passivo d’imposta deve essere una persona fisica o un’impresa familiare;
b) le attività devono essere finalizzate alla ricerca scientifica e tecnologica o all’utilizzazione dei risultati della ricerca oppure svolgersi  nell’ambito della creatività e del design;
c) il contribuente non deve aver esercitato negli ultimi tre anni attività artistica, professionale o di impresa, neppure in forma associata o familiare nello stesso immobile;
d) l’attività da esercitare non deve costituire il proseguimento di un’altra attività svolta precedentemente  in forma di lavoro dipendente o autonomo, fatto salvo il caso del periodo di pratica obbligatoria ai fini l’esercizio di arti e professioni, oppure fatto salvo il periodo trascorso all’interno di incubatori di impresa: 0,76 %.

Novità

Per il 2017 sono confermate queste agevolazioni:
- riduzione del 50% della base imponibile per le case date in comodato d’uso gratuito tra genitori e figli. Leggi i requisiti che devi avere.
- riduzione del 25% dell’imposta per gli immobili affittati a canone concordato (Legge n.431/1998)

La detrazione

Il Consiglio, inoltre, ha confermato in 200,00 euro la detrazione dall’imposta dovuta per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale (solo se classificata nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9) e per le relative pertinenze, da applicarsi fino al raggiungimento dell’ammontare dell’imposta e rapportata al periodo dell’anno durante il quale si protrae tale destinazione.
La detrazione di 200,00 euro viene applicata inoltre all’unità immobiliare (solo se classificata nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9) posseduta da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che questa non risulti affittata e non sia comunque usata.

Esempio di calcolo IMU acconto e saldo 2017

Esempio di calcolo rata di acconto I.M.U. anno 2017
Esempio di calcolo per un’abitazione non locata posseduta al 100% per l’intero anno da un solo proprietario.
Rendita catastale dell’abitazione =  €  750,00
Aliquota: 1,06 %
Rendita catastale € 750,00 + rivalutazione 5% (Legge 662/96) = € 787,50 (rendita catastale rivalutata) x 160 (moltiplicatore) = € 126.000,00 (valore catastale rivalutato ) x 1,06 :100 (aliquota prevista dalla delibera adottata per l’anno 2016 valida anche per l’anno 2017) = imposta annua  € 1.335,60

Acconto da pagare entro il 16 giugno 2017
L’acconto è il 50% dell’imposta annuale calcolata sulla base delle aliquote deliberate.
Esempio:
importo da  versare  tutto al  Comune:  imposta annua €  1.335,60 : 2 =   €  667,80 arrotondato  €  668,00 imposta dovuta in acconto (codice tributo da utilizzare per il versamento con  F24: 3918)

Saldo da pagare entro il 18 dicembre 2017
Dall’imposta dovuta (calcolata applicando le aliquote deliberate per l’anno 2017)  per l'intero anno va sottratta l'imposta già versata in acconto.
Esempio:
importo da  versare tutto al Comune:  imposta annua €  1.335,60 –  importo versato in acconto di    € 668,00 =  € 667,60  imposta dovuta arrotondata  € 668,00 (codice tributo da utilizzare per il versamento con  F24: 3918).

IMU 2017 - Aliquote e detrazioni si trova in:

STAMPA

Ufficio

IMU - Imposta Municipale Propria
via Benedetto Croce n. 12
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:centralino: 02/24966000
fax:02/24966904
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su