Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Avere un animale

Cosa fare se hai perso o hai trovato un cane

Hai perso il cane

Segui attentamente e con ordine queste operazioni consigliate: 

  1. telefona e segnala lo smarrimento al comando di Polizia Municipale: i cani vaganti vengono infatti recuperati dal servizio di accalappiamento, su richiesta dei vigili, e consegnati al canile di zona.
  2. poiché l’intervento dell’accalappiacani potrebbe essere stato richiesto dai Carabinieri, fai la segnalazione di smarrimento anche al più vicino comando.
  3. contatta il canile di zona competente.

Avvertenza: Poiché non tutti i canili sono gestiti da persone animate da autentico spirito zoofilo, non fidarti di comunicare soltanto telefonicamente lo smarrimento ma recati personalmente per la ricerca e soprattutto esigi di poter vedere tutti i cani presenti (naturalmente negli orari di apertura al pubblico) e consegna un volantino, possibilmente accompagnato dalla foto del vostro cane.

Entro uno-due giorni
  • Diffondi la segnalazione presso ambulatori veterinari ed eventuali associazioni animaliste-protezioniste presenti in zona.
  • Affiggi i volantini prima nella zona di smarrimento e poi estendendo il raggio della ricerca: in particolare nei luoghi di maggior passaggio, presso supermercati, fermate mezzi pubblici, negozi di articoli per animali e nelle aree verdi frequentate da proprietari di cani.
  • Comunica lo smarrimento anche ai comandi di Polizia Municipale e ai Carabinieri dei comuni limitrofi.
  • Estendi la ricerca anche ad altri canili presenti sul territorio, anche se ti sembrano piuttosto distanti.
Entro la settimana successiva
  • Attiva una ricerca su internet, comunicando lo smarrimento (sempre preferibilmente corredato da una foto) ai siti che raccolgono dati sugli animali persi e trovati a livello locale, regionale e nazionale.
  • Considera l’opportunità di mettere qualche inserzione sulla stampa locale.
Alcuni consigli fondamentali
  • Non limitarti a fare il giro dei canili un paio di volte (subito e circa 15 giorni dopo lo smarrimento). E’ importantissimo continuare ad andarci, anche a distanza di tempo e senza perdere la speranza di ritrovarlo. 
  • Non dare nulla per scontato ed estendi le tue ricerche il più possibile. Molti animali sono stati ritrovati dopo molto tempo e in località tutt’altro che vicine alla zona di smarrimento.
  • Se hai avuto la fortuna di ritrovare il tuo cane sano e salvo, anche se non era identificato con tatuaggio o microchip, non perdere altro tempo prezioso e fallo microchippare. Il miracolo potrebbe non avverarsi una seconda volta.

Hai trovato un cane

Segui attentamente e con ordine queste operazioni:

Subito - prassi d’obbligo
  • Cerca di trattenere il cane e di impedirne l’allontanamento e contatta il comando di Polizia Municipale (o il comando dei Carabinieri, qualora non fossero reperibili i vigili) del comune in cui l’animale è stato trovato.
    In caso di ritrovamento animale in prossimità di binari ferroviari devi contattare la POL.FER (polizia ferroviaria) e in caso di ritrovamento in autostrada o strade statali o provinciali contattare la POL.STRADA (polizia stradale).
    Le forze dell’ordine contattate hanno l’obbligo di richiedere l’intervento del competente servizio di accalappiamento, che a sua volta deve essere reperibile 24 ore su 24, anche nei giorni festivi, e che per contratto deve recarsi sul posto e recuperare l’animale entro 20 minuti dalla chiamata.
    Il cane accalappiato viene consegnato al canile sanitario competente per territorio, dove è probabile che il legittimo proprietario si rechi a cercarlo in caso di animale smarrito.
    Chiedi comunque una conferma di quale canile si tratta.
  • Preoccupati in ogni caso della sorte del cane, telefonando dopo qualche giorno al canile competente per sapere come sta, se è stato riscattato dal legittimo proprietario o se si trova ancora lì. Nel caso in cui dopo una settimana il cane non sia stato ancora riscattato, puoi attivarti per aiutarlo a ritrovare il suo padrone; il proprietario potrebbe essere una persona anziana o comunque non informata dell’esistenza del canile di zona dove il suo cane si trova. Quindi, una volta che si è sottratto l’animale dai rischi della strada, è bene darsi da fare per riconsegnarlo al suo padrone o per trovare qualcuno seriamente intenzionato alla sua adozione. Segui le operazioni sotto indicate.
La settimana seguente
  • Affiggi i volantini, meglio se con una foto del cane trovato, prima nella zona di ritrovamento e poi estendendo il raggio della ricerca: in particolare nei luoghi di maggior passaggio, presso supermercati, fermate mezzi pubblici, negozi di articoli per animali e nelle aree verdi frequentate da proprietari di cani.
  • Diffondi la segnalazione presso ambulatori veterinari ed eventuali associazioni animaliste-protezioniste presenti in zona.
  • Comunica il ritrovamento anche ai comandi di Polizia Municipale dei comuni limitrofi.
  • Puoi segnalare il ritrovamento, (sempre preferibilmente corredato da una foto) ai siti che raccolgono dati sugli animali persi e trovati a livello locale, regionale e nazionale.
In alternativa

Ecco cosa devi fare se hai la possibilità di ospitare il cane e vuoi evitargli l’ingresso in canile.

Immediatamente
  • Comunica il ritrovamento dell’animale, fornendo un’accurata descrizione dello stesso, al Comando di Polizia Municipale del comune in cui è stato trovato. Lascia il tuo indirizzo e i tuoi recapiti telefonici e fatti indicare qual’è il canile competente per territorio.
  • Contatta il canile di zona, lasciando i tuoi dati e recapiti telefonici e fornendo una descrizione accurata del cane, nonché data e luogo del ritrovamento.
  • Verifica di persona o con l’aiuto di un veterinario se il cane è identificato con tatuaggio (che può essere dell’ENCI - Ente Nazionale Cinofilia Italiana - in caso di cane di razza, oppure della ASL) o se è dotato di microchip. Il primo si può trovare all’interno di un orecchio o all’interno di una coscia (in quest’ultimo caso se il cane è a pelo lungo occorre rasare bene la zona) e dovrebbe essere visibile; il secondo (in vigore dal febbraio 2004) non si vede in quanto si trova sottopelle nella zona del collo e per verificarne la presenza è necessario e obbligatorio recarsi in un ambulatorio veterinario o presso il canile di zona affinché con apposito lettore sia rilevata l’eventuale presenza della micro-capsula contenente il chip con il numero di identificazione.
    In presenza di tatuaggio o di microchip per rintracciare il proprietario dell’animale ci si deve rivolgere al Servizio Veterinario della ASL competente.

Avvertenza: questi tre punti devono essere scrupolosamente e tempestivamente osservati nel caso in cui si decida di non fare accalappiare il cane, secondo la prassi vigente, e di trattenerlo in attesa di rintracciare il legittimo proprietario o, solo in un secondo momento, di trovargli una nuova famiglia adottiva. La mancata osservanza potrebbe configurarsi quale ipotesi di reato di appropriazione indebita.

Nei giorni successivi
  • Affiggi i volantini, meglio se con una foto del cane trovato, prima nella zona di ritrovamento e poi estendendo il raggio della ricerca: in particolare nei luoghi di maggior passaggio, presso supermercati, fermate mezzi pubblici, negozi di articoli per animali e nelle aree verdi frequentate da proprietari di cani.
  • Diffondi la segnalazione presso ambulatori veterinari ed eventuali associazioni animaliste-protezioniste presenti in zona.
  • Comunica il ritrovamento anche ai comandi di Polizia Municipale dei comuni limitrofi.
  • Segnala il ritrovamento, (sempre preferibilmente corredato da una foto) ai siti che raccolgono dati sugli animali persi e trovati a livello locale, regionale e nazionale.

Riferimenti normativi

Sesto ha un suo regolamento che indica il comportamento da tenere con gli animali.
Nelle sue pagine trovi non solo tutto quello che devi sapere se hai un animale, ma anche cosa puoi fare per segnalare maltrattamenti nei confronti dei nostri piccoli amici o informarti su come garantire loro dignità e rispetto.
Puoi scaricarlo da questa pagina e contattarci alla mail diritti_animali@sestosg.net se vuoi inviarci le tue riflessioni e i tuoi suggerimenti.

Cosa fare se hai perso o hai trovato un cane si trova in:

STAMPA

Immagine di un cane e scritta Ufficio Tutela dei Diritti Animaliun cane con un asciugamano in testa

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su