Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Servizi per la famiglia

Carta acquisti: cos'è e come funziona

Cos’è

La carta acquisti è una misura di sostegno rivolta ai cittadini che ne fanno domanda e che hanno i requisiti di legge (previsti dal D.L. 112/2008).
Funziona come una normale carta di pagamento elettronica come quelle già in circolazione nel nostro Paese.
Può essere utilizzata per effettuare acquisti:
• in tutti i negozi alimentari e farmacie che aderiscono all’iniziativa
• per il pagamento delle bollette della luce e del gas.

Con la carta acquisti le spese, invece di essere addebitate al titolare della carta, sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato.

Quanto vale

La carta acquisti vale 40 euro al mese. Viene caricata ogni due mesi, con 80 euro, sulla base degli stanziamenti via via disponibili.
Una volta ottenuta, sarà ricaricata periodicamente dallo Stato, senza ulteriori formalità o richieste.

Durata

La validità della carta acquisti è legata alla validità dell’attestazione ISEE che hai presentato. Il contributo verrà caricato sulla carta fino alla scadenza dell’ISEE e poi sarà sospeso.
E’ importante quindi ricordarsi di rinnovare l’ISEE entro la scadenza per continuare ad avere il contributo della carta acquisti.

Chi può averla

  1. Gli anziani di età superiore o uguale a 65 anni
  2. I bambini di età inferiore ai 3 anni ( in questo caso il titolare della Carta è il genitore).

Requisiti e moduli per anziani

Gli anziani (di età superiore o uguale a 65 anni) ne hanno diritto se:

  • sono cittadini italiani o di Stati membri dell’Unione europea
  • sono familiari di cittadini italiani, senza cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea, con diritto di soggiorno o soggiorno permanente
  • sono familiari di cittadini comunitari, senza cittadinanza di uno Stato membro dell’unione Europea, titolari di diritto di soggiorno o soggiorno permanente
  • sono cittadini stranieri con permesso di soggiorno CE
  • rifugiati politici o titolari di protezione sussidiaria
  • se tra i 65 e i 69 anni, hanno redditi e trattamenti pensionistici inferiori a 6.788,61 euro
  • se con età pari o superiore a 70 anni, hanno redditi e trattamenti pensionistici inferiori a 9.051,48 euro per l’anno 2017
  • hanno un indicatore ISEE in corso di validità non superiore a 6.788,61 euro per l’anno 2017
  • non fruiscono di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni in quanto ricoverati in istituto di cura di lunga degenza o detenuti in istituto di pena.
  • possiedono da soli o insieme al coniuge:

    • una quota inferiore al 25% di più di una casa
    • una quota inferiore al 10% di immobili ad uso non abitativo o di categoria catastale C7
    • una sola utenza elettrica domestica
    • una sola utenza elettrica non domestica
    • non più di due utenze gas
    • non più di due autoveicoli
    • meno di 15.000 euro di patrimonio mobiliare come rilevato nella dichiarazione ISEE.

Modulo di richiesta da compilare e presentare agli Uffici Postali
Guida alla carta: scarica il documento del Ministero dell’Economia e delle Finanze che spiega cos’è e come ottenerla

Requisiti e moduli per bambini

bambini (più piccoli di 3 anni) ne hanno diritto se:

  • sono cittadini italiani o di Stati membri dell’Unione europea
  • sono familiari di cittadini italiani, senza cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea, con diritto di soggiorno o soggiorno permanente
  • sono familiari di cittadini comunitari, senza cittadinanza di uno Stato membro dell’unione Europea, titolari di diritto di soggiorno o soggiorno permanente
  • sono cittadini stranieri con permesso di soggiorno CE
  • rifugiati politici o titolari di protezione sussidiaria
  • hanno un indicatore ISEE in corso di validità non superiore a 6.788,61 euro
  • possiedono, insieme alla propria famiglia:

    • una quota inferiore al 25% di più di una casa
    • una quota inferiore al 10% di immobili ad uso non abitativo o di categoria catastale C 7 
    • una sola utenza elettrica domestica
    • una sola utenza elettrica non domestica
    • non più di due utenze del gas
    • non più di due autoveicoli
    • meno di 15.000 euro di patrimonio mobiliare  come rilevato nella dichiarazione ISEE

attenzione: nel caso di più figli sotto i 3 anni, gli accrediti si sommano

Modulo di richiesta da compilare e consegnare agli Uffici Postali
Guida alla carta: scarica il documento del Ministero dell’economia e delle Finanze che spiega cos’è e come ottenerla

Come fare per ottenerla

La carta acquisti si può richiedere negli uffici postali presentando:

  • il modulo di richiesta compilato in ogni sua parte
  • l’originale e una fotocopia del documento d’identità valido
  • un’attestazione ISEE in corso di validità, anche in fotocopia, relativa al beneficiario

Chi non è in possesso di un’attestazione ISEE  può recarsi presso l’INPS, i CAF convenzionati, o richiederla online sul sito dell’INPS.

Come ritirare la carta

Se la domanda della carta acquisti viene accettata, riceverai, all’indirizzo che hai indicato, una comunicazione con l’invito ad andare in un ufficio postale abilitato.
Sulla carta sarà già disponibile e utilizzabile l’importo complessivo del bimestre in corso (80 euro).
Per ritirare la carta acuisti devi presentare la comunicazione che ti arriva a casa in originale, la copia della richiesta e un documento d’identità.

Per qualsiasi ulteriore informazione si possono contattare gli uffici postali, telefonare al numero verde 803.164 INPS (gratuito da rete fissa), oppure al numero verde del Programma carta acquisti 800.666.888.

Carta acquisti: cos'è e come funziona si trova in:

STAMPA

la social cardun bambinoun'anziana

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su