Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Servizi per disabili

"Dopo di noi": interventi per persone con disabilita' grave senza sostegno familiare

Dopo di noi” è la legge che promuove interventi a sostegno di persone con disabilità grave che al momento non hanno sostegno familiare o che, in prospettiva, non l’avranno (Legge n. 112/16).
Per aiutare le persone che si trovano in questa situazione è stato pubblicato un bando che assegna loro contributi per sostenere percorsi di autonomia e per realizzare soluzioni abitative innovative come:
- gruppo appartamento in cui convivono da 2 a 5 persone disabili
- housing e cohousing: abitazioni private o residence con spazi destinati all’uso comune e alla condivisione tra i diversi residenti.

Cosa finanzia il bando?

E’ possibile chiedere un finanziamento per due diverse aree:

Area A) – Interventi di tipo gestionale
Si può chiedere un contributo per:
1. percorsi di accompagnamento all’autonomia.
Il percorso di accompagnamento è rivolto sia alla persona con disabilità, per aiutarla a sviluppare e consolidare competenze e capacità della vita adulta, sia alla famiglia per “accompagnarla” nella presa di coscienza del percorso di autonomia del proprio familiare con disabilità e prepararsi gradualmente alla sua emancipazione. Gli interventi in quest’area possono prevedere periodi di “distacco” programmato della persona disabile dalla famiglia (es. week end di autonomia, vacanze, ecc.);
2. buoni, voucher o contributi per sostenere la persona disabile che vive in gruppo appartamento, housing e cohousing;
3. ricoveri di pronto intervento e sollievo.

Area B) – Interventi di tipo strutturale
Si può chiedere un contributo per:
1. Interventi di ristrutturazione ordinaria volti a:
migliorare l’accessibilità con l’eliminazione barriere architettoniche;
migliorare la fruibilità dell’ambiente (es. soluzioni domotiche);
mettere a norma gli impianti.
L’abitazione da ristrutturare deve essere di proprietà ed essere destinata ad attività come gruppo    appartamento, housing o cohousing per un periodo di almeno 20 anni.
2. pagare l’affitto e le spese condominiali di gruppo appartamento, housing e cohousing già in funzione.

Chi può presentare la domanda?

Possono accedere al bando le persone con disabilità grave:
- con un’età compresa tra i 18 e 64 anni;
- residenti a Sesto San Giovanni;
- senza sostegno familiare, cioè: senza entrambi i genitori o con genitori che non sono in grado di fornire sostegno o che, in prospettiva, non lo avranno.
La disabilità grave deve essere:
- determinata non dal naturale invecchiamento o da malattie connesse alla vecchiaia;
- accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Legge n. 104/1992, nelle modalità indicate all’art. 4 della medesima legge;

Per gli interventi di tipo strutturale possono presentare domanda anche reti associative di famigliari, Enti privati no profit, già proprietari di un appartamento, che intendono destinare alla realizzazione di soluzioni abitative innovative.

Leggi tutti i requisiti e le specifiche per ogni area sul bando

Come e quando fare domanda

Compila il modulo che trovi in questa pagina (Modulo area A  o Modulo area B) e consegnalo a mano all’Ufficio Protocollo, oppure:
- con raccomandata R/R intestata a Comune di Sesto San Giovanni in Piazza della Resistenza 20, 20099 - Sesto San Giovanni
- via pec a: comune.sestosg@legalmail.it
Hai tempo fino alle 12.00 del 31 ottobre 2017.

Per info e aiuto a compilare la domanda

Rivolgiti all’Ufficio di Piano
tel: 02.24885214 oppure 02.24885289
e-mail: s.settimio@sestosg.net; ufficiodipiano@sestosg.net

dopo di noi

"Dopo di noi": interventi per persone con disabilita' grave senza sostegno familiare si trova in:

STAMPA

Ufficio

Ufficio di Piano
via Benedetto Croce n. 12
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02 24885289
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su