Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Servizi per adulti

Contributo economico per aiutare a pagare l'affitto chi ha come solo reddito la pensione

Cosa riguarda

Regione Lombardia dà un aiuto a chi vive in affitto e ha un reddito che proviene solo dalla pensione e, per questo, si trova in una situazione di difficoltà.  L’appartamento in affitto può essere sia di libero mercato, sia un alloggio di tipo sociale (case comunali, Aler o di cooperative accreditate al sistema regionale).

Il contributo è di massimo 1500 euro e viene dato al proprietario dell’appartamento (anche in più tranche) per coprire le rate dell’affitto. Questo a condizione che il proprietario si impegni a:
- non aumentare il canone per 12 mesi
- rinnovare il contratto, se in scadenza, alle stesse condizioni.

Chi riguarda: requisiti

Può chiedere il contributo chi:

• ha la cittadinanza italiana o di uno stato appartenente all’Unione Europea. Chi non appartiene all’Unione Europea, deve avere un regolare titolo di soggiorno
• ha la residenza da almeno 5 anni in Regione Lombardia. Questo requisito può averlo anche solo un membro del nucleo familiare. 
• è intestatario o cointestario del contratto di affitto
• è in regola con il pagamento dell’affitto
non ha in corso procedure di rilascio dell’abitazione abitazione, come ad esempio lo sfratto
• ha un reddito che proviene solo dalla pensione (di anzianità, di vecchiaia, di invalidità)
• ha un ISEE fino a 15.000 euro
• ha una spesa per l’affitto che supera il 30% del reddito complessivo della famiglia
non ha titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione sul territorio di Regione Lombardia. Questo vale per ogni compenente del nucleo familiare.

Non può chiedere il contributo chi ha un contratto di affitto che prevede l’acquisto della casa.

puoi chiedere il contributo anche se sei nella graduatoria per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, manterrai la tua posizione. 

Leggi tutto il bando

Come fare domanda

Compila la domanda e allega questi documenti:

• copia di un documento di identità, del codice fiscale di chi fa la richiesta e di tutti i componenti del nucleo familiare
• per i cittadini extra comunitari, copia del titolo di soggiorno in corso di validità che consenta lo svolgimento di attività lavorativa; copia del titolo di soggiorno è richiesta anche per tutti i componenti del nucleo familiare
• copia della Dichiarazione Sostitutiva Unica e attestazione ISEE in corso di validità
• copia del contratto di affitto, ad uso abitativo, regolarmente registrato ed intestato (o cointestato) a chi fa la richiesta
dichiarazione del proprietario (contenuta nella domanda) in cui si impegnia a non aumentare il canone per 12 mesi e a rinnovare il contratto, se in scadenza, alle stesse condizioni. Porta anche la copia del documento di identità in corso di validità e del codice fiscale del proprietario.
Il Comune farà dei controlli sulle dichiarazioni ricevute.

Devi consegnare la domanda, firmata e completa di tutti i documenti, all’Ufficio Protocollo in questi giorni:
- da lunedì a mercoledì dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 15.00
- giovedì dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 16.00
-  venerdì dalle 8.30 alle 12.00.
Puoi anche inviare la domanda:
- via lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, intestata a Comune di Sesto San Giovanni piazza della Resistenza 20, 20099 Sesto San Giovanni. In questo caso fa fede il timbro di spedizione.
- via pec a comune.sestosg@legalmail.it

Non c’è una scadenza
per presentare la domanda, il contributo viene dato fino ad esaurimento dei fondi assegnati da Regione Lombardia (23.000 euro in tutto).

Contributo economico per aiutare a pagare l'affitto chi ha come solo reddito la pensione si trova in:

STAMPA

Ufficio

Agenzia casa
via Benedetto Croce n. 12
Sesto San Giovanni (Mi)
tel:02/24885243 chiama lunedì e mercoledì 9 - 12
fax:02/24966903
Scrivici
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su