Vai al menu | Vai al contenuto

Rss

Partecipare alle attività del Comune

Consulta cittadina dell'Ambiente

Che cos’è

E’ una forma di partecipazione dei cittadini all’amministrazione locale ed è rivolta, in particolare, alle tematiche relative alla riqualificazione e tutela delle risorse ambientali (art.15 dello Statuto comunale).
L’articolo 15 dello statuto "promozione della partecipazione" cita: 1. Il Comune adotta iniziative autonome al fine di promuovere forme di partecipazione dei cittadini all’amministrazione locale tramite il decentramento circoscrizionale (...) e attraverso la costituzione di consulte su particolari temi di interesse generale per la comunità locale.

Quali obiettivi ha

  • proporre argomenti di approfondimento generali e particolari sulle tematiche ambientali e del bene comune
  • proporre e attivare momenti di informazione e sensibilizzazione pubblica in materia ambientale, per lo sviluppo sostenibile della città
  • essere soggetto attivo nel favorire il processo di partecipazione dei cittadini relativamente alle tematiche ambientali e di trasformazione delle aree verdi
  • esprimere motivati orientamenti, che si realizzano attraverso pareri consultivi e giudizi non vincolanti, in merito all’aggiornamento della Relazione sullo Stato dell’Ambiente (RSA) e del Piano di Azione Agenda 21 e ai programmi e progetti dell’Amministrazione Comunale in materia ambientale.

Da chi è costituita

E’ costituita da "portatori" di un tipico "interesse diffuso": l’interesse per l’ambiente.

Più precisamente da:

  • un rappresentante di ciascuna delle Associazioni di protezione ambientale nazionale, fra quelle individuate dall’art. 13 della legge 8 luglio 1986, n. 349 (DM 20.2.1987) ai fini e per gli effetti di cui all’art. 18 commi 4 e 5  della stessa legge, e s.m.i.
  • un rappresentante di ciascuna delle Associazioni di protezione ambientale locali iscritte all’Albo Comunale delle Associazioni
  • un rappresentante di ciascuno dei Comitati Ambientalisti che possono dimostrare in maniera incontrovertibile di essere operanti sul territorio e di essersi interfacciati con l’Amministrazione Comunale da almeno un anno
  • un rappresentante di ciascuno di altri soggetti collettivi, già convenzionati o sottoscrittori di accordi con l’Amministrazione Comunale per il perseguimento di obiettivi di tutela ambientale o relativi al progetto Bene Comune

Possono far parte della consulta anche esperti in materiale ambientale, eventualmente contattati, per il confronto sulle tematiche proposte durante le riunioni della Consulta.

La Consulta inoltre è costituita da:

  • tre Consiglieri Comunali, due appartenenti a gruppi di maggioranza e uno ai gruppi di minoranza, nominati dal Sindaco su designazione dei Capigruppo consiliari
  • un rappresentante del Comitato Pari Opportunità, nominato dal Comitato stesso.   

Si tratta di soggetti - collettivi e non - rappresentativi dell’interesse per l’ambiente della collettività, che di questo interesse si fanno portavoce in un dialogo costruttivo e continuativo con l’istituzione.
Spetta al Sindaco nominare i componenti della Consulta.
Su proposta dei componenti della Consulta, espressa a maggioranza assoluta, il Sindaco provvede all’eventuale integrazione della Consulta con nuovi componenti aventi le caratteristiche previste dal Regolamento.

Da chi è presieduta

E’ presieduta dal Sindaco o suo delegato ed elegge fra i suoi componenti un Vice Presidente, che coadiuvi il Presidente e lo sostituisca in caso d’impedimento.
Presidente delegato dal Sindaco: Alessandra Magro - Assessore all’Ambiente.
Vice Presidente eletto dalla Consulta.

Consulta cittadina dell'Ambiente si trova in:

STAMPA

Ufficio

Tutela ambientale
piazza della Resistenza n. 20
Sesto San Giovanni (Mi)
fax:02/2496442
per contattarci

 

© 2001-2015 Comune di Sesto San Giovanni, Piazza della Resistenza, 20 - CAP 20099, tel. 02.24961, P.IVA 00732210968, C.F. 02253930156
Il portale del cittadino dal 20/08/01 è iscritto nel registro dei periodici (n.1536) del Tribunale di Monza

Torna su